1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Solidarietà a don Massimo Biancalani

La Casa della carità vicina al parroco di Vicofaro Pistoia cui un'ordinanza ha vietato di continuare a ospitare persone in difficoltà

La Casa della carità è vicina a don Massimo Biancalani cui esprime tutta la propria solidarietà. All’indomani del provvedimento del Comune di Pistoia, che aveva notificato al parroco di Vicofaro un’ordinanza per la cessazione dell’attività di accoglienza nei locali della canonica, don Virginio Colmegna ha voluto manifestare in una telefonata a don Biancalani, che ha comunque deciso di continuare ad accogliere i profughi e i senza dimora che ospitava spostandoli nella chiesa parrocchiale, il sostegno di tutta la Fondazione.

«Ho detto a don Massimo - spiega don Virginio - che siamo con lui. Il clima di ostilità verso chi soffre, che ormai respiriamo da tempo, è davvero un brutto segnale e non penalizza solo chi è in difficoltà, ma tutta una comunità perché la incattivisce e la rende meno coesa. Stiamo con don Biancalani perché accogliere le persone viene prima di tutto e, anche qualora ci fossero davvero problemi di inagibilità di locali, essi non si risolvono con odiose ordinanze di sgombero, ma con dialogo, condivisione, presa in carico comune dei problemi sempre nel rispetto della dignità delle persone».

 
 

Notizie PERSONE

  1. 19/09/18 | A Don Virginio il Premio del cittadino europeo 2018

    Il nostro presidente è tra i quattro vincitori italiani del prestigioso riconoscimento. Consegna a Firenze il 21 settembre 

     
  2. 19/09/18 | La Casa aderisce all'appello alla società civile europea contro l’aumento degli episodi di violenza razzista

    42 associazioni e organizzazioni italiane chiedono all'OSCE “di fare pressione sul governo italiano affinché adotti misure urgenti per contrastare le violazioni dei diritti"

     
  3. 05/09/18 | Il Servizio Civile alla Casa della carità

    Pubblicato il bando 2018. Le domande vanno presentate entro il 28 settembre. Giulia racconta la sua esperienza alla Fondazione

     
  4. 13/08/18 | L'estate alla Casa vicino ai più fragili

    Le porte di via Brambilla rimangono sempre aperte per chi non può partire e vive in solitudine

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina