1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

«Siete il simbolo dell'alleanza tra Chiesa ambrosiana e Comune di Milano»

Lo ha detto il sindaco Sala in occasione delle celebrazioni del nostro 15° anniversario

“La Casa della carità ha avuto il merito di aggiornare il welfare ambrosiano, portando un nuovo modo di affrontare i fenomeni sociali. Io sono convinto che i milanesi non riuscirebbero a essere quelli che sono se non sentissero dentro un'anima solidale. E proprio per questa sua capacità di essere attenta alla creazione di ricchezza, ma solidale, mi sembra che Milano sia la città più adatta a vivere le sfide che il futuro ci riserva: non si piange addosso, va avanti, non si nasconde alle responsabilità e soprattutto è la città delle alleanze. E Casa della carità è il simbolo di questa alleanza tra la nostra Chiesa milanese e l'amministrazione comunale, che qui stanno insieme come garanti”, così il sindaco Milano Giuseppe Sala durante le celebrazioni per il 15° anniversario della Fondazione Casa della carità, tenutasi lo scorso 24 novembre. 

All'incontro ha partecipato anche monsignor Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale della Diocesi, in rappresentanza dell’arcivescovo monsignor Mario Delpini. “Sta nascendo la Milano del domani", ha detto Bressan, "e abbiamo bisogno che Casa della carità continui a essere quello che è, e cioè un laboratorio che sperimenta e che continui a usare la sua capacità profetica”,

A introdurre gli interventi dei rappresentati delle due istituzioni garanti della Fondazione, Arcidiocesi e Comune di Milano, il presidente della Casa della carità, don Virginio Colmegna, che ha ricordato come: "La nostra è anche un'esperienza culturale, con un proprio e originale spessore politico, quello con la P maiuscola, perché vogliamo che la nostra attività possa essere stimolo nel richiamare giustizia e cambiamento sociale. Pensiamo alla campagna Ero straniero - L’umanità che fa bene, che ci ha visto insieme ad alleati plurali e diversi, con i quali abbiamo condiviso un cammino arricchente. Dall’immigrazione alla salute, dalla lotta alla povertà alla psichiatria, sono tanti i temi che per il futuro ci indirizzano verso quel percorso di impegno culturale e politico”.

Le celebrazioni per il 15° anniversario della Fondazione sono proseguite domenica 26 novembre con la Santa Messa concelebrata da don Virginio Colmegna e padre Giacomo Costa, presidente della Fondazione Culturale San Fedele di Milano e vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini. Padre Costa, da anni vicino alla Casa della carità e alle sue attività culturali.

 

Notizie MILANO

  1. 25/08/20 | 3401264360 il numero unico da chiamare per accedere ai servizi della Casa

    A causa della pandemia da Covid-19, è ora necessario prenotare un appuntamento per accedere a Sportello legale, Guardaroba e Centro d'Ascolto

     
  2. 20/08/20 | Un altro naufragio al largo della Libia: 45 morti

    Casa della carità chiede di fermare l'ecatombe in mare: aprire vie legali di ingresso in Europa ed evacuare i centri di detenzione libici

     
  3. 27/07/20 | #contagiatidalritmo con i Baldanzosi

    Un video realizzato dal gruppo di danza formato da utenti e operatori del progetto Proviamociassieme

     
  4. 27/07/20 | Incontrarsi, confrontarsi, disegnare, fare gruppo... anche da lontano. 

    L'esperienza di "Casa Elena", durante e dopo il lockdown

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina