1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Una mano a Milano

Dieci proposte della rete associativa di Libera, per fare ripartire la città

29 maggio 2020 

In questa fase di riapertura successiva alla pandemia di coronavirus, le associazioni milanesi facenti parte della rete territoriale di Libera ritengono importante sottolineare che va mantenuta alta l’attenzione nei confronti delle mafie e della corruzione in un momento quanto mai delicato per la città e per i suoi abitanti.

A livello nazionale il Patto per la Ripartenza #GiustaItalia contiene urgenze e priorità che sono state indicate al Governo e al Parlamento. Ad alcuni di questi contenuti ci richiamiamo nel formulare ulteriori indicazioni riguardanti la città di Milano e la sua realtà provinciale.

Le inchieste della magistratura, anche in anni recenti, hanno dimostrato la presenza invasiva delle cosche, tanto a livello economico, quanto a livello sociale. La vera forza della criminalità organizzata sta nel capitale sociale che si è costruita in decenni, grazie prima alle relazioni informali e poi all’enorme quantità di ricchezze che è stata fatta confluire anche nei circuiti dell’economia legale.

Dobbiamo fare in modo che non si allarghi la base sociale del consenso alle mafie e che non si creino ulteriori occasioni di sviluppo per corruzione e malaffare.

Per questo motivo ribadiamo la necessità di una ripartenza che non sia un ritorno al passato, quel passato che ci ha portato a questo frangente storico. Una ripartenza che abbia come solida base il dettato della nostra Costituzione dove è delineato il quadro dei diritti e dei doveri di ogni cittadino e i compiti assegnati alle diverse istituzioni che governano il nostro Paese. Da lì è pensabile di ripartire per superare le difficoltà del momento presente.

In una ipotesi di ripresa, ma soprattutto di cambiamento, è necessario ripartire prestando attenzione innanzitutto ai diritti fondamentali della persona - diritto alla salute, ad un ambiente sano, alla casa, all'assistenza, al lavoro, all’istruzione - sempre più in forse nelle emergenze del presente.

Solo avendo a cuore tale priorità, possiamo pensare di cambiare realmente le politiche economiche e sociali.

 

Notizie CULTURA

  1. 08/07/20 | Il Terzo Settore non è una stampella del pubblico

    Condividiamo le parole della portavoce del Forum del Terzo Settore Lombardia: “Ci rifiutiamo di essere confinati al ruolo di barelliere per le emergenze"

     
  2. 02/07/20 | Regolarizzazione: delusione per respingimento emendamenti Ero Straniero

    I promotori della campagna: "Chiediamo ai partiti di maggioranza coraggio e unità per intervenire sui limiti del decreto"

     
  3. 17/06/20 | Regolarizzazione: bene la proroga, ora le altre modifiche

    Ero Straniero ha presentato alcuni emendamenti al decreto, che sono all'esame della Commissione Bilancio della Camera

     
  4. 15/06/20 | "Regolarizzazione sì, ma restano gli invisibili"

    Lunedì 15 giugno alle 18, un webinar promosso da Ero Straniero e Io Accolgo

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina