1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Beni confiscati, anche la Casa tra i protagonisti dei progetti sociali per il riutilizzo

28 marzo 2017

Al via giovedì 30 marzo il 5° Festival dei Beni confiscati alle mafie promosso da Comune di Milano e Libera

Dal 30 marzo al 2 aprile torna in città il Festival dei Beni confiscati alle mafie promosso dal Comune di Milano in collaborazione con Libera, cui la Casa della carità aderisce, e giunto alla quinta edizione.

Il Festival, sotto la direzione artistica di Barbara Sorrentini, vuole sensibilizzare la cittadinanza sulla presenza delle mafie a Milano e in Lombardia, trasformando i patrimoni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata in luoghi di dibattito, confronto, incontro e scambio culturale. 

Nella nostra provincia sono più di 700 i beni confiscati alla mafia, di cui 161 sola nella città di Milano. Oggi molti di questi luoghi sono stati assegnati ad associazioni, cooperative e fondazioni che vi gestiscono progetti sociali e culturali. Tra questi, a Milano ci sono anche otto appartamenti assegnati alla Casa della carità, dove sono ospitati singoli e famiglie all'interno dei nostri progetti di autonomia e accompagnamento.

Proprio in qualità di assegnataria di otto appartamenti confiscati, inoltre, la nostra fondazione aveva contribuito nel 2012 alla stesura delle “Linee guida per l'assegnazione e la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

 

Notizie MILANO

  1. 02/10/20 | È tempo di cambiare. Conferenza regionale sulla salute mentale

    Venerdì 2 ottobre alle 9, un incontro promosso dal Garante delle persone private della libertà del Comune di Milano

     
  2. 25/08/20 | 3401264360 il numero unico da chiamare per accedere ai servizi della Casa

    A causa della pandemia da Covid-19, è ora necessario prenotare un appuntamento per accedere a Sportello legale, Guardaroba e Centro d'Ascolto

     
  3. 20/08/20 | Un altro naufragio al largo della Libia: 45 morti

    Casa della carità chiede di fermare l'ecatombe in mare: aprire vie legali di ingresso in Europa ed evacuare i centri di detenzione libici

     
  4. 27/07/20 | #contagiatidalritmo con i Baldanzosi

    Un video realizzato dal gruppo di danza formato da utenti e operatori del progetto Proviamociassieme

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina