1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

20 maggio senza muri, la Casa partecipa

5 maggio 2017

Una giornata di festa e riflessione per chiedere di cambiare le politiche sull'immigrazione, cui la Fondazione aderisce con convinzione


La Casa della carità aderisce alla marcia "20 maggio senza muri". "Come avvenuto a Barcellona lo scorso 18 febbraio, crediamo che sarà una mobilitazione festosa, che chiamerà a raccolta migliaia di persone, pronte a dire che Milano è una città aperta, inclusiva, solidale e plurale", dice don Virginio Colmegna.

L'auspicio della Fondazione è quello che il 20 maggio sia anche una giornata di riflessione. "Come si dice nell'appello legato alla marcia, chiediamo che a livello nazionale ci siano, senza ambiguità, passi avanti reali in tema di politiche sull'immigrazione, a partire dal superamento della Legge Bossi-Fini", aggiunge il presidente della Casa della carità.

Una normativa che è urgente cambiare, per stabilire precise modalità di ingresso dei migranti, contrastando così l'irregolarità. "Solo in questo modo, attraverso percorsi positivi di gestione dei flussi migratori, si possono superare le paure e garantire legalità e sicurezza per tutti", dice ancora don Virginio.

E' quello che chiedono anche i promotori di "Ero Straniero - L’umanità che fa bene”, tra cui la nostra Fondazione. La campagna, lanciata insieme a Radicali Italiani, ACLI, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto e CILD, propone una nuova legge sull’immigrazione, che vuole unificare l’accoglienza nel sistema SPRAR e che vuole adeguare la legislazione in tema di cittadinanza.

Per sottoporre la legge all’attenzione del Parlamento servono 50mila firme da raccogliere in sei mesi. Per questo, durante la marcia del 20 maggio saranno presenti i promotori della campagna e lungo il percorso saranno disponibili dei banchetti per la raccolta delle firme.

 

Notizie MILANO

  1. 26/06/17 | Milano tenga alta l'attenzione ai più fragili

    Dopo la visita del Papa per omaggiare don Primo Mazzolari, don Colmegna riflette sull'esistenza scomodante dei poveri

     
  2. 26/06/17 | I Campioni siamo noi!

    La nostra squadra di calcio ha vinto il torneo organizzato dall’associazione Olinda superando 20 squadre. È il secondo trionfo dopo quello del 2011

     
  3. 29/05/17 | Accogliere bene i migranti è investire sulla sicurezza

    A una settimana di distanza dalla marcia del 20 maggio, don Colmegna, sulle pagine de La Repubblica, riflette su come dare seguito a quella giornata di mobilitazione

     
  4. 20/05/17 | "Non chiudiamoci ora"

    Avvenire intervista don Virginio Colmegna nel giorno della marcia 20 maggio senza muri, all'indomani dell'accoltellamento in stazione Centrale

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina