Incontri

INCONTRO CON OLGA KARATCH, PREMIO ALEX LANGER 2023

Anche la Casa è tra gli organizzatori della tappa milanese di “Euromediterranea”, in programma il prossimo 9 marzo, per conoscere la difensora dei diritti umani Olga Karatch, Premio Alex Langer 2023.

Olga Karatch è una difensora dei diritti umani, attiva in Bielorussia e in Lituania. Fondatrice del Centro internazionale per le iniziative civili “Nash Dom” (La Nostra Casa), ha lanciato la campagna “No vuol dire no” contro la coscrizione nell’esercito bielorusso. Per la sua attività contro il regime di Lukashenko, in Bielorussia il suo nome è pubblicato nell’elenco dei terroristi sul sito del Kgb e rischia la pena di morte.

La Fondazione Langer le ha assegnato il “Premio internazionale Alexander Langer 2023”, riconoscendole il lavoro contro la guerra, per i diritti delle donne e per il cambiamento democratico in Bielorussia.

Il premio Langer è in genere consegnato ufficialmente nell’ambito di “Euromediterranea”, una rassegna di eventi incentrata su chi riceve il premio e sul suo impegno civile e politico, quest’anno itinerante. La premiata toccherà infatti alcune città, dove avranno luogo iniziative in varie forme. L’auspicio è quello di arrivare a produrre un quadro policromo, dal quale traspaiano le diverse sfaccettature dei temi e l’interazione con le realtà locali porterà a declinare le tematiche in modi differenti.

L’Incontro a Milano con Olga Karatch, Premio Alex Langer 2023

La tappa milanese di Euromediterranea, che vede tra gli organizzatori anche la Casa, si svolgerà sabato 9 marzo alle 15, presso la sede di Caritas Ambrosiana in via San Bernardino, 4 a Milano.

Intervengono:

  • Olga Karatch, premio Alexander Langer 2023
  • Barbara Meggetto, presidente Legambiente Lombardia
  • Luciano Gualzetti, direttore Caritas Ambrosiana
  • Christine Stufferin, presidente Fondazione Alexander Langer
  • Mao Valpiana, presidente Movimento Nonviolento
  • Andrea Villa, presidente ACLI milanesi
  • Rossella Sacco, portavoce Forum Terzo Settore Milano
  • Don Paolo Selmi, presidente Fondazione Casa della Carità “A. Abriani”

Modera Silvia Argentiero, Nuova Ecologia.

Traduzione a cura di Maria Chiara Pastore.

Il Premio Internazionale Alexander Langer

Il Premio Internazionale Alexander Langer intende sostenere e valorizzare gruppi e singole persone che contribuiscono con la loro opera a mantenere viva l’eredità del pensiero di Alexander Langer e a proseguire il suo impegno civile, culturale e politico.

La Fondazione si propone di premiare persone e associazioni che con scelte coraggiose, indipendenza di pensiero e forte radicamento sociale siano capaci di illuminare situazioni emblematiche e strade innovative per affrontare le crisi oggi in corso. In particolare, mira a sostenere e valorizzare soggetti, anche poco conosciuti, che lavorano per i diritti umani e le politiche di pace, la democrazia e la convivenza, contro le discriminazioni e l’esclusivismo etnico, la difesa dell’ecosistema e la ricerca di vie per una conversione ecologica.


Altri articoli suggeriti

Un corso sull’umorismo con Jacopo Cirillo

“Che cosa c’è da ridere. Teorie e tecniche della comicità”, un corso sull’umorismo con…

Uscire dal sistema di guerra: la pace come metodo. Rivedi l’incontro

Rivedi l’incontro “Uscire dal sistema di guerra: la pace come metodo”, un dialogo tra don…

L’acqua nella Bibbia e nella tradizione ebraica – di Elena Lea Bartolini De Angeli

L’acqua nella Bibbia e nella tradizione ebraica – di Elena Lea Bartolini De Angeli…

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora
Dona ora