Incontri

SALUTE. Bene condiviso e diritto per tutti

Giovedì 25 marzo, don Virginio Colmegna partecipa all’incontro online “SALUTE. Bene condiviso e diritto per tutti”, promosso da Lombardi Civici Europeisti.

Il presidente della Casa della Carità don Virginio Colmegna parteciperà giovedì 25 marzo alle 18:30 alla conferenza web “SALUTE. Bene condiviso e diritto per tutti”.

L’appuntamento è organizzato dal gruppo consiliare della Regione Lombardia Lombardi Civici Europeisti per proporre un cambio di strategia sul “prendersi cura” e sottolineare la necessità di prevenire il disagio sociale e sanitario, oltre che il bisogno di assistenza e cura.

Come possiamo combattere le disuguaglianze e rendere la Salute davvero un bene condiviso da tutti?

Su questa domanda, insieme a don Colmegna si confronteranno:

  • Marco Fumagalli, medico e consigliere Alleanza Civica Milano – Comune di Milano
  • Tito Boeri, professore ordinario di Economia all’Università Bocconi
  • Antonio Maturo, professore ordinario di Sociologia della salute all’Università di Bologna
  • Maria Vittoria Rava, presidente Fondazione Francesca Rava
  • Alessandra Locatelli, assessora alla Solidarietà sociale di Regione Lombardia

Introduce e modera:

  • Elisabetta Strada, presidente gruppo Lombardi Civici Europeisti e componente della III Commissione Sanità della Regione Lombardia.

[L’immagine di apertura è di Hush Naidoo su Unsplash]


Altri articoli suggeriti

Un corso sull’umorismo con Jacopo Cirillo

“Che cosa c’è da ridere. Teorie e tecniche della comicità”, un corso sull’umorismo con…

Uscire dal sistema di guerra: la pace come metodo. Rivedi l’incontro

Rivedi l’incontro “Uscire dal sistema di guerra: la pace come metodo”, un dialogo tra don…

Pace: bene da custodire, rivedi l’incontro

“Pace: un bene da custodire con cura”. Rivedi il dialogo tra don Virginio Colmegna…

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora
Dona ora