1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 

 
 

Contenuto della pagina

 

La visita dell'assessore Cappelli alla Biblioteca del Confine

18 aprile 2013

L'assessore all'Istruzione e all'Educazione ha partecipato alla presentazione del progetto “La lettura per nutrire il pianeta e dare energia alla vita”

Giovedì 18 aprile, l'assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano Francesco Cappelli ha visitato la nostra Biblioteca del Confine. Ha partecipato a delle attività in corso insieme ad una classe della vicina scuola di via San Mamete e ha presentato, insieme a don Virginio Colmegna, “La lettura per nutrire il pianeta e dare energia alla vita” in partenza nei prossimi mesi.

Il progetto, nato per avvicinare i bambini alla lettura, favorire un'apertura culturale e promuovere coesione sociale prevederà vere e proprie presentazioni editoriali durante le quali ciascuna classe leggerà un libro, scelto sulla base di tematiche sociali, da cui nasceranno laboratori e incontri con l'autore.
 
Questa biblioteca – ha commentato l'assessore Cappelli al termine della visita – é una parte importante della scuola, un percorso di vero insegnamento al pari delle altre materie e di conoscenza che non può che migliorare la percezione del territorio. È un modo divertente e immediato per scoprire ciò che avviene nelle vie della città ma anche nel mondo. E la scoperta del non conosciuto e il confronto sono fondamentali sia per i bambini che per gli adulti, per mettersi gioco e in relazione con gli altri e per lanciare un ponte verso un futuro di integrazione, dialogo, contaminazione e vera accoglienza”.

La Biblioteca del Confine, dal novembre 2012 intitolata al Cardinal Carlo Maria Martini, è uno dei luoghi della Casa della carità che meglio rappresentano la volontà dell'ex Arcivescovo di Milano di creare una fondazione che unisse attività sociali e culturali. Con un patrimonio di oltre 10mila volumi, la Biblioteca è sia un centro documentazione specialistico per i temi del sociale che un polo culturale aperto agli ospiti della Casa e agli abitanti del quartiere, con una particolare attenzione per il pubblico dei minori e dei minori stranieri.

“Un luogo come la Biblioteca del Confine – ha spiegato don Virginio Colmegna all'assessore – è cruciale per l'operato della Casa della carità. Per questo, la visita di un punto di riferimento nell'ambito dell'istruzione come l'assessore Cappelli è un momento importante. Ci fa capire che quanto facciamo non è solo testimonianza, ci stimola a rilanciare progetti culturali di questo tipo, cercando sempre più nuove collaborazioni e forme di sostegno, anche a livello istituzionale. E soprattutto ci motiva per continuare a promuovere coesione sociale, unendo una crescita culturale costante e l'accoglienza di persone in situazioni difficili”.

Dal 2009, la Biblioteca porta avanti un capillare e intenso lavoro con le scuole della Zona 2, in particolare quelle di Crescenzago. In collaborazione con le insegnanti e con gli operatori della Casa che si occupano di minori, sono stati organizzati percorsi di conoscenza della sede e delle attività della fondazione. A partire da questo anno scolastico, inoltre, è stata avviata una sperimentazione con la scuola elementare di via San Mamete con un ciclo di presentazioni editoriali rivolte alle classi terze, quarte e quinte dal titolo “Oggi leggo da protagonista”.

Gli alunni hanno lavorato su alcuni volumi collegati ai temi che la Casa affronta a livello pratico ogni giorno. Hanno letto i libri in classe, hanno svolto dei laboratori di animazione, drammatizzazione e auto racconto con gli operatori della Biblioteca e, infine, hanno incontrato gli autori nell'auditorium della Casa.

[nel video sopra, le dichiarazioni dell'assessore Francesco Cappelli e di don Virginio Colmegna]

 

Notizie CULTURA

  1. 25/09/19 | Con uno sguardo umano, quinto appuntamento

    Mercoledì 25 settembre alla Casa della cultura, incontro dedicato ad ambiente, diritti, etica

     
  2. 23/07/19 | Alla Casa un pranzo d'artista con il Teatro Alkaest

    Da "Il pranzo di Babette", una narrazione sull'accoglienza e la gioia della condivisione

     
  3. 11/07/19 | Perché ci conviene: nuovi strumenti per la promozione del lavoro e dell'inclusione della popolazione straniera in Italia

    L'11 luglio alla Camera, convegno promosso dalla campagna Ero Straniero

     
  4. 11/07/19 | Don Colmegna: basta con lo scontro ideologico sull'immigrazione

    Serve una nuova legge, che promuova legalità e regolarità, sia rispettosa dei diritti umani e serva al Paese per crescere

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina