1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Anche la Casa della carità partecipa a "Slot mob"

6 agosto 2013

Un'iniziativa nazionale per mobilitare cittadini e realtà sociali per il buon gioco, contro le nuove povertà e la dipendenza dal gioco d’azzardo

"Accanto alle reti associative che da anni propongono una regolamentazione della diffusione e promozione del gioco d’azzardo in linea con gli interessi del buon vivere sociale contrastando gli interessi prevalenti di pochi, diverse ed eterogenee realtà della società italiana esprimono la necessità di compiere e organizzare assieme gesti pubblici di acquisto per riconoscere e sostenere la scelta di quegli esercizi commerciali che, senza aspettare i tempi lenti e accidentati della politica, hanno compiuto la scelta difficile, libera e responsabile di liberare i loro locali da quegli strumenti del gioco d’azzardo che producono nuove dipendenze e povertà".

La nostra fondazione è una di queste realtà e perciò ha deciso di partecipare all'iniziativa Slot Mob promossa da Luigino Bruni, Leonardo Becchetti e Vittorio Pelligra.

"La Casa - ha dichiarato don Virginio Colmegna - è da sempre contro tutto ciò che intacca la libertà e l'autonomia delle persone. E la dipendenza dall'azzardo è sicuramente una piaga di queste. Senza contare che il gioco in alcuni casi veicola un'idea del denaro facile assolutamente negativa". All'inziativa prenderà parte anche l'Associazione Amici Casa della carità.

L'idea, come raccontano i media partner dell'iniziativa Città Nuova e Vita, è stata lanciata in questi giorni, mentre i primi appuntamenti pubblici sono in programma il 27 settembre a Biella e il 28 nella nostra città. Intanto, è possibile diffondere l'iniziativa sui social network con l'hashtag #slotmob oppure tramite la pagina Facebook ufficiale.

Qui sotto la presentazione completa dell'iniziativa, tratta dalla pagina ufficiale di Slot Mob ospitata dal sito nexteconomia.org

Cittadini mobilitati per il buon gioco contro le nuove povertà e la dipendenza dal gioco d’azzardo

Il dilagante e irrazionale affidarsi alla ‘dea fortuna’, sta creando nuove vittime, povertà e dipendenze. Si rovinano famiglie, si riempiono i centri di cura delle ASL, si arricchiscono le multinazionali del gioco d’azzardo e si crea un terreno fertile per l’azione della criminalità organizzata.
Non stiamo più a questo gioco!
Per questo vogliamo agire su tre fronti:

  • Richiedere una legge che limiti e regolamenti seriamente il gioco d’azzardo nell’interesse non delle lobby ma dei cittadini, soprattutto i più vulnerabili
  • Non aspettare i tempi, a volte troppo lunghi della politica, ed agire subito, e soprattutto insieme, dando vita ad uno slot mob, recandoci insieme a fare colazione in un bar che ha scelto la disinfestazione dalle slot e/o altri giochi d’azzardo
  • Curare il cattivo gioco con il buon gioco, che è sempre un bene relazionale, organizzando, in concomitanza dello slot mob, un torneo di calcio balilla.

Lo Slot Mob partirà da Biella il 27 settembre e il 28 settembre da Milano, e si ripeterà nei mesi successivi in diverse città d’Italia. E’ un modo per “premiare” le virtù civili, e soprattutto fare cultura e opinione. Renderemo la scelta di questi esercenti visibile ed imitabile, attraverso un marchio etico, il coinvolgimento della stampa, i social network ed il passaparola.

In vista dei vari eventi ci stiamo attivando per mappare le città e stilare un elenco di esercizi commerciali che sono già slot-free e di quelli che lo vorrebbero diventare.
Per questo contiamo su ciascuno!

Riusciremo solo se saremo assieme e in rete con i tanti che si stanno già muovendo.

Notizie PERSONE

  1. 30/08/19 | Si facciano sbarcare tutti i naufraghi a bordo della Mare Jonio

    Un appello delle associazioni italiane, cui aderisce anche la Casa

     
  2. 02/08/19 | La trap di Lamine racconta la vita dei giovani migranti

    Ex ospite della comunità minori della Casa, ha realizzato un video che ha più di 15.300 visualizzazioni su Youtube

     
  3. 29/07/19 | "I grazie ricevuti ci hanno fatto scoprire che spesso è facile aiutare qualcuno, più di quanto si immagini"

    I ragazzi dell'Azione Cattolica di Padova raccontano la loro esperienza alla Casa

     
  4. 26/07/19 | Daspo urbano, agli interventi di deterrenza si uniscano investimenti, azioni e presenza di carattere sociale

    Don Colmegna: "Più che dare effettive risposte, il provvedimento in discussione in Consiglio comunale a Milano fa vincere la cultura della paura"

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina