1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Società senza dimora, persone con dimora

7 maggio 2015

L'articolo di Giacomo Toricelli sul numero di aprile della rivista on line del Centro Studi Sofferenza Urbana della Casa

Quasi ogni giorno per cinque anni ho lavorato e vissuto con persone che vengono chiamate Persone Senza Dimora. Ho visto le persone dentro un'istituzione, dentro i centri e le strutture di assistenza, di accoglienza e di cura gestiti dalla Caritas Diocesana di Genova. Ma sono stato anche in molti altri luoghi dove vivono, abitano e dove dormono queste persone: in strada e in stazione, negli appartamenti, alloggi protetti, alberghi sociali, nelle case popolari, nelle stanze in affitto, nelle abitazioni.

Nel senso e nell'accezione più ristretta della definizione sono considerate Persone Senza Dimora tutti quegli individui che, trovandosi in condizioni di grave disagio personale, emarginazione sociale e povertà, vivono in strada o in automobili, oppure presso dormitori pubblici, pressoché ignorati dalle istituzioni, dai mass-media e dall'opinione pubblica (se non quando si parla dell'emergenza freddo), senza essere in grado di provvedere interamente da soli al proprio sostentamento. Occorre subito una precisazione importante: la figura non coincide con l'immagine simbolica e concretissima, deturpata e deturpante del barbone. Don Virginio Colmegna, scriveva a nel libro Barboni: per amore o per forza?: "la vecchia figura del barbone, del clochard -avvolta da un alone poetico in un misto di libertà, rifiuto, bizzarria - se è mai esistita, oggi non c'è più". 

Nella definizione-contenitore di Persona Senza Dimora (PSD) rientrano persone con esperienze di vita estremamente variegate ed eterogenee: persone che hanno subito lunga e a volte violenta istituzionalizzazione (orfanotrofio, carcere, manicomio), con una forte sofferenza mentale e decine di anni di vita di strada ma anche, soprattutto negli ultimi anni, moltissimi che giungono con vite più consuete e considerate normali.


[foto: Marco Monetti via Flickr]

Notizie CULTURA

  1. 08/07/20 | Il Terzo Settore non è una stampella del pubblico

    Condividiamo le parole della portavoce del Forum del Terzo Settore Lombardia: “Ci rifiutiamo di essere confinati al ruolo di barelliere per le emergenze"

     
  2. 02/07/20 | Regolarizzazione: delusione per respingimento emendamenti Ero Straniero

    I promotori della campagna: "Chiediamo ai partiti di maggioranza coraggio e unità per intervenire sui limiti del decreto"

     
  3. 17/06/20 | Regolarizzazione: bene la proroga, ora le altre modifiche

    Ero Straniero ha presentato alcuni emendamenti al decreto, che sono all'esame della Commissione Bilancio della Camera

     
  4. 15/06/20 | "Regolarizzazione sì, ma restano gli invisibili"

    Lunedì 15 giugno alle 18, un webinar promosso da Ero Straniero e Io Accolgo

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina