1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

La Casa della carità per la Giornata della salute mentale

Due nostri progetti presenti alla Rotonda della Besana

10 ottobre 2017

La Casa della carità, impegnata sin dalla sua apertura nel 2004 sul fronte della salute mentale, ha partecipato alle iniziative organizzate, in occasione della Giornata mondiale della salute mentale, dal Comune di Milano - Unità Salute Mentale, in collaborazione con i Dipartimenti di salute mentale milanese e il Coordinamento del terzo e quarto settore.

In particolare, la nostra Fondazione era presente all’evento in programma presso la Rotonda della Besana, nella giornata di martedì 10 ottobre, con due stand: uno dedicato al progetto “Cura del disagio psichico a Crescenzago” e l’altro al progetto “Proviamociassieme

La Casa della carità realizza il progetto “Cura del disagio psichico a Crescenzago” rivolto alle persone con problemi di salute mentale che vivono nel quartiere di Crescenzago, periferia nord-est di Milano tra le vie Palmanova, Padova e Adriano e che afferiscono al Centro psicosociale della Fondazione IRCSS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico CPS 10 di via Asiago. L’iniziativa, che in tre anni ha coinvolto 180 persone, è in collaborazione con il Dipartimento di salute mentale dell’ospedale Maggiore Policlinico di Milano. 

L’obiettivo del progetto è migliorare le condizioni di vita degli utenti del CPS rendendoli il più possibile autonomi nel prendersi cura del proprio stato di salute mentale. Inoltre, vengono proposte attività di coinvolgimento in luoghi di socializzazione, la partecipazione a spettacoli ed eventi artistici e laboratori di musicoterapia e terapeutica artistica. Proprio quest’ultimo è quello che viene presentato alla Rotonda della Besana.

L’attività di terapeutica artistica mira a porre il singolo individuo a mettersi in contatto con la propria creatività esprimendo emozioni, sensazioni e un mondo altro fatto di immagini, colori e forme. L’esperienza artistica, infatti, ne prefigura una cognitiva: il semplice “fare” favorisce il benessere psicofisico e il lavoro concreto e dinamico con la materia richiama qualità percettive, coinvolgono e indirizzano l'attenzione verso uno scopo. 

Il progetto “Proviamociassieme” si rivolge invece al quartiere Molise Calvairate di Milano con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di persone con problemi di salute mentale. È realizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Detto fatto e promosso dal Comune di Milano in convenzione con il Dipartimento di salute mentale dell'Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico. Nel 2016 si è occupato di 114 persone.

Gli operatori seguono queste persone nella loro vita quotidiana, cercano di renderle più indipendenti e inserite nella vita sociale del quartiere, promuovono il sostegno all'abitare condiviso attraverso lavori di bonifica, manutenzione e abbellimento degli alloggi, lavorano per il  consolidamento dei gruppi di auto-aiuto.

Notizie SALUTE

  1. 01/12/20 | Nel 2019, la Casa della carità ha aiutato 6.808 persone

    Il dato è contenuto nell’ultima edizione del Bilancio di sostenibilità della Fondazione, che è stato pubblicato ora a causa della pandemia 

     
  2. 24/11/20 | In formazioni contro il Covid covid da Salute senza frontiere

    Il servizio di consulenza socio-sanitaria di NIW, attivo a Cologno Monzese

     
  3. 09/10/20 | Sulla salute mentale serve innovazione

    Una riflessione del nostro presidente don Virginio Colmegna, per la Giornata mondiale della salute mentale

     
  4. 02/10/20 | È tempo di cambiare. Conferenza regionale sulla salute mentale

    Venerdì 2 ottobre alle 9, un incontro promosso dal Garante delle persone private della libertà del Comune di Milano

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina