1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

In Regione si torna a parlare di salute mentale

6 febbraio 2017

Lunedì 20 febbraio in Sala Pirelli un seminario promosso dalla Campagna per la Salute Mentale insieme a molti altri enti

Portare le esperienze, le problematicità raccolte e alcune proposte riguardanti la riforma della salute mentale, approvata con la Legge Regionale N. 120 del 21 giugno 2016 “Titolo V Norme in materia di tutela della salute mentale" e consegnare all'Assessorato al Welfare di Regione Lombardia riflessioni, osservazioni e richieste che da tempo attendono risposte concrete, come ad esempio per la costituzione del Tavolo Salute Mentale, primo strumento in cui condividere programmazione e strategie che favoriscano il processo e le buone pratiche di integrazione socio-sanitaria auspicate da tempo.

Con questi scopi, la Campagna per la Salute Mentale in collaborazione con Forum del Terzo Settore Lombardia, Ledha, Unasam, Urasam, Cnca, Forum Salute Mentale, Rete Utenti Salute Mentale Lombardia, Ipasvi, Alleanza delle Cooperative Italiane Lombardia e CGIL Lombardia organizza, lunedì 20 febbraio alle 9, il seminario "La salute (mentale) della riforma sanitaria Lombarda", che si svolgerà presso la Sala Pirelli del Palazzo della Regione Lombardia.

Secondo i promotori, l’implementazione della recente riforma della salute mentale si trova in una situazione di stasi e di incertezza applicativa, a causa, per esempio, della definizione ancora incompleta dei Piani di Organizzazione Aziendale Strategici (POAS), delle problematicità dei nuovi azzonamenti, delle questioni operative conseguenti all’integrazione, all’interno del Dipartimento Salute Mentale,  della complessità dei bisogni della persona che coinvolgono i vari assetti della salute mentale quali la psichiatria, le dipendenze, la neuropsichiatria, la psicologia e la disabilità. 

Molti punti qualificanti della riforma rischiano quindi di rimanere dei puri enunciati, come le attività di prevenzione, la riduzione del ricovero ospedaliero e delle altre forme di intervento residenziale mediante il potenziamento delle attività di cura da erogare nel territorio, i percorsi personalizzati  di cura remunerati, la valorizzazione, promozione e diffusione di attività di supporto tra pari. Viene così messa a repentaglio la possibilità di cambiamento invocata dalla stessa riforma: l’estensione della cura dall’ospedale al prendersi cura nel territorio, nei luoghi di vita quotidiana.  

Non è necessaria alcuna iscrizione Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

lunedì 20 febbraio
ore 9-13
Sala Pirelli
Palazzo della Regione Lombardia
Via Fabio Filzi, 22
Milano

APPUNTAMENTI

  1. 11/07/19 | Perché ci conviene: nuovi strumenti per la promozione del lavoro e dell'inclusione della popolazione straniera in Italia

    L'11 luglio alla Camera, convegno promosso dalla campagna Ero Straniero

     
  2. 26/06/19 | Al Franco Parenti i rifugiati si raccontano attraverso il teatro

    Il 26 giugno alle 21, in occasione della Giornata internazionale per le vittime di tortura

     
  3. 18/06/19 | Arredare l'attesa insieme agli ospiti delle docce

    Venerdì 21 giugno, i ragazzi e le ragazze che frequentano le docce invitano a trascorrere una serata insieme

     
  4. 13/06/19 | Il futuro del terzo settore tra apertura e trasparenza

    Giovedì 13 giugno, all'Acquario Civico di Milano, un momento di riflessione per la presentazione del Bilancio di sostenibilità 2018 della Fondazione. Intervengono Stefano Zamagni, Cristina Tajani e Marco Bentivogli

     
leggi tutti gli appuntamenti

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina