1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

"Insieme si può": anche quest'anno i nostri ospiti al Carroponte per il Primo Maggio

30 aprile 2014

A Sesto San Giovanni, per il secondo anno, sindacati confederali e terzo settore organizzano un pranzo solidale "per un progetto comune di lotta alla povertà"

“La giustizia sociale come obiettivo di equità in un sistema che alimenta le disuguaglianze”. È la sottolineatura dalla quale è nata lo scorso anno la proposta del “pranzo solidale per un progetto di lotta alla povertà” e anche nel 2014, l'appuntamento è rinnovato con ritrovo è a partire dalle ore 14.30, allo Spazio Mil del Carroponte, a Sesto San Giovanni.

“Insieme si può” è il titolo della giornata, promossa da Cgil, Cisl e Uil con il patrocinio del Comune di Sesto e insieme a un ampio numero di organizzazioni del terzo settore: Acli, Arci, Auser, LegaCoop, Insieme nelle Terre di mezzo Onlus, Fondazione Somaschi e anche la nostra fondazione. Ci saranno infatti anche gli ospiti della Casa al grande pranzo condiviso, organizzato secondo la logica del "chi ha, porti cibo e bevande anche per chi non ha".

"Sono ormai tante le persone che a causa della crisi devono ricorrere all’aiuto delle associazioni che ogni giorno garantiscono sostegno e solidarietà concreti" spiegano i tre sindacati confederali in una nota. "Per questo, dallo scorso anno la scelta è stata quella di fare della Festa del lavoro anche un momento di testimonianza della nostra vicinanza a queste persone, per dire loro che dignità e speranza non sono perdute; per ricordare che nonostante la crisi siamo tutti lavoratori e lavoratrici: anche chi ha perso il lavoro, chi ne ha uno precario e sottopagato, chi lo cerca e chi non ha più nulla".

[sopra, foto da Flickr: longzijun]

 

Notizie PERSONE

  1. 01/07/20 | Coronavirus, riaperti i servizi diurni della Casa

    Tornati gradualmente a operare lo sportello legale, lo sportello per la residenza anagrafica e il guardaroba. Il centro d’ascolto è temporaneamente trasferito in piazza Costantino. 

     
  2. 26/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Iole Romano, responsabile dell'area "Cura della Casa" e della comunità SoStare

     
  3. 24/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Fiorenzo De Molli, responsabile del Settore Accoglienza della Casa

     
  4. 22/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Gaia Jacchetti, medico della Casa della carità

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina