1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

L’esperienza della Casa al primo forum sui beni confiscati alle mafie

28 gennaio 2014

Il 1 febbraio, don Colmegna porta il suo contributo a “Le mafie restituiscono il maltolto”, convegno di Libera dedicato al riutilizzo sociale dei patrimoni mafiosi ospitato dal Consiglio Regionale Lombardo

Sabato 1 febbraio, l’intervento di don Virginio Colmegna chiuderà il lavori del primo Forum sui beni confiscati alla criminalità organizzata nel Nord Italia organizzato dai coordinamenti regionali di Libera.

La giornata, ospitata dalla Sala Pirelli del Consiglio Regionale lombardo, sarà l’occasione per un approfondimento a proposito della legge 109/1996 ma, soprattutto per conoscere e mettere in comune le esperienze e le buone pratiche riguardanti il riutilizzo sociale dei patrimoni confiscati alle mafie e, quindi, progettare le proposte per una modifica legislativa affinché le normativa in materia diventi ancora più efficiente.

Oltre ai rappresentanti delle istituzioni, saranno presenti quelli del mondo cooperativo, sindacale e delle associazioni. Il forum sarà l’occasione per presentare le campagne “Impresa bene comune – Il Made in Italy dell’antimafia: le aziende confiscate per il lavoro vero,” riguardante la gestione delle aziende sequestrate e “Libera il Welfare: I beni confiscati per l’inclusione sociale”, relativa al riutilizzo dei beni immobili per le politiche sociali.

Inoltre, sarà presentata la campagna nazionale “Io riattivo il lavoro”, lanciata dalla CGIL per dare un futuro alle aziende confiscate alla mafia attraverso una proposta di legge di iniziativa popolare intitolata “Misure per favorire l’emersione alla legalità delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata” e già ospitata dalla Fondazione Casa della carità nella giornata di mobilitazione del 25 maggio scorso.

La Casa, come assegnataria di otto appartamenti confiscati, aveva contribuito nel 2012 alla stesura delle “Linee guida per l'assegnazione e la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata”; l’intervento conclusivo di don Colmegna prenderà spunto anche da quegli otto appartamenti che oggi accolgono famiglie in difficoltà e sono il luogo della sicurezza dove queste persone possono progettare un futuro più sereno. Un’esperienza che testimonia come la riqualificazione del patrimonio mafioso possa diventare una risorsa per la coesione dell’intera società.

1 febbraio 2014
Ore 9.30
Consiglio Regionale della Lombardia
Sala Auditorium / Sala Pirelli
Via Fabio Filzi 22

APPUNTAMENTI

  1. 01/04/17 | Al Centro San Fedele di Milano, il Forum nazionale di Etica civile

    Un appuntamento per ritrovare le ragioni del vivere bene insieme, alla cui organizzazione hanno partecipato anche la Casa e don Colmegna

     
  2. 29/03/17 | Artisti per la mente al Molise Calvairate

    Una serata di musica e arte per sensibilizzare sul tema della salute mentale con gli utenti del progetto Proviamociassieme

     
  3. 20/03/17 | Alla Casa un momento di riflessione sui corridoi umanitari

    Verrà presentato il libro "Badheea", scritto da Mattia Civico ed edito da Il Margine

     
  4. 18/03/17 | Il CeAS ricorda Walter Nulli con il 7° memorial a lui dedicato

    I nostri partner del CeAS ricordano un amico con un torneo di calcio, un rinfresco e una Messa

     
leggi tutti gli appuntamenti

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina