1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

I tragici fatti di Parigi

14 novembre 2015

La Casa della carità e il suo presidente don Virginio Colmegna condannano con forza ogni forma di violenza, ogni atto che alimenta e giustifica l’odio e ogni utilizzo vile e strumentale della religione

All’indomani dei tragici fatti avvenuti in Francia, la Casa della carità e il suo presidente don Virginio Colmegna piangono le vittime degli attacchi che hanno colpito Parigi, stringendosi alle famiglie delle vittime e a tutto il popolo francese in un abbraccio commosso e solidale.

La Fondazione, in nome dei suoi valori, della sua storia e del suo operato, condanna con forza ogni forma di violenza, ogni atto che alimenta e giustifica l’odio e ogni utilizzo vile e strumentale della religione.

Come Casa della carità, inoltre, ribadiamo con convinzione la nostra volontà di operare, ogni giorno, per combattere la violenza, riaffermando i valori europei su cui si basano le nostre democrazie e riscoprendo umanità e fratellanza, sono premesse fondamentali per affrontare le difficili sfide poste da una società plurale come la nostra.

Al tempo stesso, ci vogliamo anche adoperare affinché le paure - comprensibili e giustificate - delle persone comuni vengano accolte, condivise e affrontate, ma non biecamente strumentalizzate, generando ulteriori chiusure e intolleranze e facendo il gioco degli stessi terroristi.

Per questo, siamo convinti che la reazione più importante all’immane tragedia che si è consumata a Parigi l’abbiano avuta tutti quei cittadini che, ad attacchi ancora in corso, hanno deciso di aprire la loro porta di casa per ospitare chi non riusciva a raggiungere la propria residenza visto il caos.

#PorteOuverte. Porte aperte: per la Casa della carità è questa la risposta che ciascuno di noi può dare contro il terrorismo, contro le paure, contro chi ci vuole gli uni contro gli altri.

 

Notizie CULTURA

  1. 08/07/20 | Il Terzo Settore non è una stampella del pubblico

    Condividiamo le parole della portavoce del Forum del Terzo Settore Lombardia: “Ci rifiutiamo di essere confinati al ruolo di barelliere per le emergenze"

     
  2. 02/07/20 | Regolarizzazione: delusione per respingimento emendamenti Ero Straniero

    I promotori della campagna: "Chiediamo ai partiti di maggioranza coraggio e unità per intervenire sui limiti del decreto"

     
  3. 17/06/20 | Regolarizzazione: bene la proroga, ora le altre modifiche

    Ero Straniero ha presentato alcuni emendamenti al decreto, che sono all'esame della Commissione Bilancio della Camera

     
  4. 15/06/20 | "Regolarizzazione sì, ma restano gli invisibili"

    Lunedì 15 giugno alle 18, un webinar promosso da Ero Straniero e Io Accolgo

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina