1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

“I centri, le periferie e i minareti del teatro”

18 luglio 2013

Il racconto per immagini della giornata milanese dell'Odin teatret e della conferenza conclusiva alla Casa della carità

L'Odin Teatret é tornato a Milano a tre anni esatti di distanza dall'iniziativa del giugno 2010. Giovedì 20 giugno, la prestigiosa compagnia teatrale danese è tornata in città con Eugenio Barba e Julia Varley  con l'iniziativa intitolata “Percorsi nomadi dell'Odin Teatret a Milano” che ha voluto idealmente riallacciare le fila del discorso iniziato proprio tre anni fa, quando la compagnia rimase in città due settimane e concluse le sue attività alla Casa della carità con lo spettacolo "Si Mangia! - Un baratto brutto, sporco e cattivo", realizzato insieme ai nostri ospiti.

L'Odin Teatret e i suoi protagonisti hanno compiuto un viaggio metaforico che ha toccato l'intera città di Milano. Dalla nicchia teatrale di Regula contra Regulam in zona Lorenteggio al quartiere Ticinese, dove da sempre opera l'iBVA, fino al confine orientale dove sorge la Casa della carità, Barba e Varley hanno vistato “i centri e le periferie” del capoluogo lombardo, cercando di parlare a tutta la cittadinanza da quei “minareti del teatro” che hanno dato il titolo alla conferenza conclusiva: “I centri, le periferie e i minareti del teatro.”

 

[riprese e montaggio: Matteo Cogliati]

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina