1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Al Molise Calvairate, va in scena “La notte degli oscar”

1 dicembre 2014

Mercoledì 3 dicembre, tra cinema e autoironia, il nostro progetto “ProviamociAssieme” presenta al pubblico un video in cui i servizi di salute mentale vengono spiegati da chi li usa

Una guida, leggera e autoironica, per quant si trovano alle prese col disagio psichico, pensata e realizzata proprio da chi soffre di questi problemi in prima persona. È “GPS – Guida per una psichiatria sostenibile”, un video realizzato dagli utenti in carico ai servizi cittadini di salute mentale e dal progetto ProviamociAssieme che, da anni, la Casa della carità porta avanti nel quartiere Molise Calvairate.

La presentazione, organizzata dalla Casa della carità in collaborazione con il progetto Apertamente di Aiutiamoli Onlus e dal CPS 4 (Centro Psico Sociale di Viale Puglie. Dipartimento di Salute Mentale e Neuroscienze A.O. Fatebenenfratelli), si terrà mercoledì 3 dicembre, a partire dalle ore 19.00 nel salone messo a disposizione dalla parrocchia di San Pio V, in via Lattanzio, 58, a Milano.

La serata si aprirà con un aperitivo offerto da Turnèventi e con l'esibizione del cantautore Davide Zilli per poi continuare con la proiezione di “GPS” e la consegna dei premi ai migliori interpreti, proprio come in una vera notte degli Oscar.

“In un periodo di tensioni e paure, è un'iniziativa di cui andiamo orgogliosi perché ribalta la percezione delle periferie e del disagio psichico” ha spiegato don Virginio Colmegna.

“La notte degli Oscar sarà un momento di vera coesione sociale aperto a tutto il quartiere Molise Calvairate e sarà organizzato principalmente da persone con problemi di salute mentale. Cittadini che spesso sono visti dall'opinione pubblica come un fastidio o come un pericolo faranno capire di potere essere invece delle risorse. Saranno loro stessi ad informare e sensibilizzare su una problematica come il disagio psichico, molto diffusa ma poco conosciuta” ha aggiunto il presidente della Casa della carità.

Obiettivo del video è aiutare le persone con disagio psichico a conoscere i servizi territoriali e le risorse personali da attivare in caso di malessere. “Attraverso il linguaggio creativo e attingendo dall’esperienza di sofferenza diretta dei partecipanti, si è inteso proporre un prodotto snello e semplice per chi fatica a comprendere indicazioni troppo formali” spiegano gli operatori del progetto ProviamociAssieme.

Aggiungono, inoltre, che “l’utilizzo del linguaggio audiovisivo ha avuto un beneficio importante per i protagonisti che, attraverso la riflessione, la scrittura e la messa in scena di situazioni vissute in prima persona, hanno maturato nuove consapevolezze e capito di poter essere loro stessi di aiuto per chi soffre proprio come loro. Il divertimento e la leggerezza hanno accompagnato questo lavoro dimostrandosi efficaci strumenti terapeutici, capaci di sviluppare anche l’autoironia, competenza individuale indispensabile per alleviare la fatica della sofferenza”.

APPUNTAMENTI

  1. 18/06/19 | Arredare l'attesa insieme agli ospiti delle docce

    Venerdì 21 giugno, i ragazzi e le ragazze che frequentano le docce invitano a trascorrere una serata insieme

     
  2. 13/06/19 | Il futuro del terzo settore tra apertura e trasparenza

    Giovedì 13 giugno, all'Acquario Civico di Milano, un momento di riflessione per la presentazione del Bilancio di sostenibilità 2018 della Fondazione. Intervengono Stefano Zamagni, Cristina Tajani e Marco Bentivogli

     
  3. 10/06/19 | Riforma della residenziazlità in salute mentale, parliamone!

    Lunedì 10 giugno, un seminario promosso da Campagna per la Salute Mentale e Forum del Terzo Settore Lombardia

     
  4. 06/06/19 | Al Parco Sempione un'installazione per dare voce ai migranti

    Dal 6 all'8 giugno, il progetto artistico di Krzysztof Wodiczko, cui ha collaborato anche la Casa

     
leggi tutti gli appuntamenti

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina