1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Nel (bel) mezzo: proposte formative per i giovani

Abitare la casa per giorni o week end residenziali: le possibilità per i ragazzi

Alla Casa della carità si possono fare esperienze formative importanti, entrando in contatto direttamente con il bisogno e stabilendo relazioni autentiche con le persone. Sono due le modalità offerte ai più giovani per vivere la Casa della carità.

La prima è quella di abitare la casa per alcuni giorni, attraverso cui si possono vivere da vicino i tanti servizi che si svolgono e la quotidianità con ospiti, operatori e volontari. Avendo sempre la possibilità di una persona di riferimento per accompagnare e rileggere l’esperienza.

 
 

La seconda è una proposta articolata su tre fine settimana. È rivolta ai giovani tra i 20 e i 30 anni, con il desiderio di lasciarsi provocare e mettere in discussione. Dal sabato pomeriggio alla domenica pomeriggio, si rimane in Casa della carità facendo esperienza della vita ordinaria, con spazi di ripresa personale, di confronto a gruppo e preghiera.

Notizie SPIRITUALITÀ

  1. 20/05/19 | Strumentalizzazione politica dei simboli religiosi, la nostra preoccupazione e indignazione

    La modalità di propaganda vista in piazza Duomo non ha nulla a che fare con il Vangelo ed è incompatibile con il messaggio di Gesù.

     
  2. 15/05/19 | Le comunità islamiche incontrano la Casa della carità

    Mercoledì 15 maggio, un momento di preghiera e riflessione comune e rottura del digiuno

     
  3. 30/04/19 | "Condivido l'appello di Zamagni: il terzo settore riaffermi la propria attitudine a costruire coesione sociale"

    Una riflessione di don Virginio Colmegna dal suo blog "Non per me solo"

     
  4. 19/04/19 | «Abbiamo bisogno di una Pasqua di speranza» 

    Il messaggio di don Virginio Colmegna in occasione dei riti del triduo pasquale

     
leggi tutte le omelie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina