1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
Monsignor Luca Bressan, don Virginio Colmegna e suor Donatella Zoia
 
 

Contenuto della pagina

 

È nata “La Tillanzia”

25 settembre 2017

Una nuova comunità che ospiterà mamme sole con figli minori

 

La Congregazione Suore del Preziosissimo Sangue e la Fondazione Casa della carità aprono una nuova comunità, “La Tillanzia”, destinata ad accogliere madri sole con figli minori. Lunedì 25 settembre la presentazione con don Virginio Colmegna, suor Donatella Zoia, madre generale superiora delle Suore del Preziosissimo Sangue e monsignor Luca Bressan, vicario episcopale per la cultura, la carità, la missione e l’azione sociale della Diocesi di Milano

A chi è rivolta
La comunità accoglie donne in condizione di precarietà socio-economica rimaste senza casa o provenienti da altre comunità o centri di accoglienza e che hanno con sè uno o più figli minori. Sono mamme in difficoltà, sia italiane che straniere, spesso molto giovani e con neonati da accudire in solitudine e con alle spalle storie segnate da violenza, di fuga da guerre e povertà, di tossicodipendenze o di uscita dal carcere.

Dove si trova
La comunità ha sede nel quartiere di Cimiano, alla periferia nord-est di Milano ed è inserita all’interno di un’ampia struttura che ospita anche gli istituti scolastici gestiti dalle Suore del Preziosissimo Sangue.

Com’è la struttura
La comunità è collocata in un’ala di uno degli edifici, da tempo non utilizzata e recentemente ristrutturata proprio per realizzare il progetto di accoglienza. Gli spazi della comunità, dotata di entrata autonoma, sono distribuiti su due piani. Uno è dedicato alle camere, l’altro è destinato agli spazi comuni, alla vita diurna e ai giochi dei bambini. La comunità, dotata anche di una piccola cucina, è in grado di ospitare fino a dieci nuclei famigliari composti da mamme sole con bambini.

Cosa si fa
La Fondazione Casa della carità gestisce e coordina la presenza nella comunità dei propri operatori sociali. Figure professionali con competenze educative in grado di supportare e accompagnare le mamme nel percorso di reinserimento sociale finalizzato all’autonomia. La Casa della carità mette a disposizione anche consulenze di tipo legale, medico, psichiatrico e per la ricerca lavorativa, la conduzione di laboratori per le mamme.

I volontari
Nella comunità viene promossa la presenza di volontari che possano impegnarsi da protagonisti in diverse attività, come l’insegnamento della lingua italiana, i giochi con i bambini, il doposcuola e l’animazione diurna del luogo.

Uno spazio per il quartiere
La comunità vuole essere aperta al territorio e stabilire collegamenti con le realtà presenti, a partire dal decanato. L’obiettivo è diventare luogo di animazione culturale con iniziative rivolte anzitutto ai giovani. Da subito vengono attivate sinergie con vari soggetti del quartiere, dalle parrocchie alle associazioni di volontariato, dalle scuole ad altri enti sociali e culturali

La Tillanzia
La Tillanzia è una pianta, diffusa soprattutto in Centro America, capace di vivere anche senza pioggia acquisendo l’acqua dall’atmosfera attraverso rugiada, umidità o nebbia. Sa chiudersi e resistere in momenti di forte siccità, conservando attraverso le sue foglie, le limitate e residuali risorse idriche. Nonostante le avversità, diventa bella e colorata, segno di una speranza che resiste, che diffonde amore, che genera vita

 
 
Le camere e gli spazi comuni della nuova comunità
 


[Foto di Matteo Cogliati]

 

Notizie PERSONE

  1. 17/10/18 | Ecco il secondo libro Reti della carità

    «Oltre la cultura dello scarto» con i contributi di Prodi, Lorefice, Zuppi

     
  2. 12/10/18 | Terzo convegno nazionale Reti della carità

    Appuntamento a Napoli con il network nato dall'esperienza di accoglienza della Casa della carità

     
  3. 09/10/18 | «L'UE superi gli egoismi e trovi soluzioni nel rispetto dei diritti umani»

    A don Virginio Colmegna il premio “Cittadino europeo dell’anno” 

     
  4. 03/10/18 | Riace: un'esperienza da difendere

    La posizione di don Virginio Colmegna in merito alla notizia dell’arresto ai domiciliari del sindaco di Riace, Domenico Lucano (nella foto)

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina