1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Comunità per Minori Stranieri non Accompagnati

Da alcuni anni Casa della carità si occupa anche di quei ragazzi che arrivano in città senza genitori e senza una rete di riferimento, cercando di dare risposta ai loro bisogni


La comunità per Minori Stranieri Non Accompagnati è stata attivata a fine 2015 dalla Casa della carità, e si colloca all’interno di “Emergenze sostenibili”: una co-progettazione tra l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano e alcune realtà del terzo settore. Si tratta di un progetto di residenzialità diffusa, avviato nel 2013, destinato ai ragazzi stranieri che arrivano in città senza genitori e senza una rete familiare di riferimento.

Gli spazi della comunità consistono in due appartamenti, che possono ospitare fino a 10 persone, su segnalazione del Pronto intervento minori del Comune di Milano. Attualmente, sono accolti quattro ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni, seguiti 24 ore su 24 da sei operatori.

Due i percorsi che possono essere attivati:


“In pronto intervento”: si tratta di ragazzi appena arrivati in Italia, nella maggior parte dei casi senza documenti, che hanno nulla o scarsa conoscenza dell’italiano. Sono seguiti costantemente dagli operatori per quel che riguarda, per esempio, la procedura per l’ottenimento dei documenti, l’iscrizione a scuola o a corsi di alfabetizzazione.


“Verso l’autonomia”: sono quei ragazzi che hanno già fatto un primo passaggio in questa o altre comunità (in pronto intervento), hanno i documenti e hanno già iniziato il percorso scolastico. Svolgono già molte attività (spostamenti, spesa…) in autonomia. Sono comunque accompagnati e seguiti nel percorso scolastico o, laddove avviato, nella ricerca di lavoro. 


La comunità per Minori Stranieri Non Accompagnati opera in convenzione con il Comune di Milano ed è un progetto realizzato grazie all’aiuto di Fondazione Banca Popolare di Lodi e ad Amici di Francesco ONLUS, che hanno contribuito alla ristrutturazione e all'acquisto degli arredi.




[in alto, un'opera realizzata dai minori stranieri non accompagnati accolti dalla Casa nel 2011
e inseriti all'interno di un progetto di
arte-terapia]

Notizie PERSONE

  1. 22/03/19 | Reagiamo alla deriva, l'odio non può invadere il mondo

    Dopo l'episodio di San Donato, serve un messaggio di non violenza

     
  2. 14/03/19 | Africa, alle radici dell'immigrazione

    Il 14 marzo, il convegno internazionale del Centro Studi SOUQ ospiterà Adama Dieng, sottosegretario ONU consigliere del Segretario Generale sul genocidio

     
  3. 14/03/19 | Un progetto di difesa dei migranti vittime di tortura e reati

    Lo ha lanciato don Colmegna al termine del convegno "Africa, alle radici dell'immigrazione"

     
  4. 04/03/19 | 2 marzo, in duecentomila per i diritti e l’inclusione

    "Milano ha dimostrato e dimostra ogni giorno che l'accoglienza è un seme di coesione sociale" 

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina