1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Un bacio alla Milano degli ultimi

È giunto a conclusione il progetto "Milano città al bacio", sviluppato nei mesi di Expo, grazie al quale saranno sostenuti gli ospiti della Casa

5 novembre 2015

Valorizzare  le eccellenze del made in Italy producendo cultura. Questo l'obiettivo del progetto "Milano città al bacio", che è stato portato avanti da Temantica in collaborazione con Network Italia nel semestre di Expo.

Icona pittorica dell'iniziativa è stato "Il Bacio" di Francesco Hayez, che è stato reinterpretato da venti studenti di diverse nazionalità che frequentano l'Accademia di Belle arti di Brera. I loro lavori sono diventati il fulcro espositivo della mostra itinerante "Un’Accademia di baci".

Giovedì 29 ottobre, le opere sono state messe all'asta nel corso dell'evento benefico "Un bacio alla Milano degli ultimi" che si è svolto a Palazzo Bovara. Tre battitori d'eccezione, l'attrice comica Rita Pelusio, l'attore e direttore del Teatro della Cooperativa Renato Sarti e il conduttore della trasmissione radiofonica Caterpillar AM Filippo Solibello hanno animato la serata, durante la quale è stata raccolta una cifra importante, a sostegno degli ospiti della Casa della carità.

"Il cardinale Martini, quando ha immaginato la Casa della carità, voleva che non solo fosse un luogo di ospitalità, ma anche uno spazio dedicato alla cultura e alla bellezza.La Fondazione ringrazia quindi gli studenti di Brera, coloro che hanno voluto sostenere i nostri ospiti e gli organizzatori di Milano città al bacio, per aver promosso un'iniziativa di grande valore, che ha saputo coniugare cultura e solidarietà concreta", è stato il commento del presidente della Fondazione Casa della carità, don Virginio Colmegna.


Notizie MILANO

  1. 20/03/20 | #restandoaCasa - Area di Servizio

    Alcune informazioni e indicazioni utili sui servizi per affrontare l'emergenza sanitaria legata al coronavirus

     
  2. 12/03/20 | Dobbiamo stare distanti, ma vogliamo sentirci vicini

    Uno spazio virtuale per stare insieme, per condividere pensieri, poesie, fotografie, idee, proposte, domande, risposte. Restando a Casa.

     
  3. 09/03/20 | Nuovamente sospesi i servizi diurni della Casa

    Dal 9 marzo fino al 3 aprile

     
  4. 03/03/20 | L'accoglienza diurna della Casa si riorganizza

    Dal 3 marzo, la ripartenza di alcune attività, seppur con modalità diverse

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina