1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 

 
 

Contenuto della pagina

 

“Liberi dal gioco d’azzardo. Con l’azzardo ti giochi la vita”

27 novembre 2014

Al via la campagna di comunicazione di "Mettiamoci in gioco" cui aderisce anche la Casa, perché "più giochi, più perdi. E' matematico"

“Liberi dal gioco d’azzardo. Con l’azzardo ti giochi la vita”. È questo lo slogan della campagna nazionale di comunicazione e sensibilizzazione sui rischi del gioco d’azzardo patologico presentata martedì 25 novembre alla stampa e agli amministratori locali dal Coordinamento lombardo di “Mettiamoci in Gioco”.

L’iniziativa, sviluppata attraverso spot radio e tv (sopra, uno dei due prodotti), manifesti, locandine, banner e una vetrofania, che potranno essere diffuse dalle organizzazioni e dagli enti locali aderenti, mira a decostruire i messaggi di vincita facile veicolati dalle pubblicità che riguardano il gioco e le scommesse.

 Ma non solo. La campagna ha inoltre l’obiettivo di spingere la politica nazionale a prendere decisioni coraggiose, a cominciare dall’approvazione della prima legge quadro di regolamentazione del gioco d’azzardo.

Anche la nostra Fondazione si fa portavoce del messaggio di contrasto e prevenzione al gioco d’azzardo patologico. Oltre ad aderire alla campagna, proprio per rafforzarne il messaggio, don Virginio Colmegna ha lanciato un'ulteriore proposta: una giornata nazionale di digiuno per chiedere alla politica decisioni coraggiose.

L’equivalente in denaro degli alimenti non consumati, propone il presidente della Casa, sarà devoluto a un fondo per la prevenzione e la cura delle dipendenze dall'azzardopatia. Secondo i dati del Cnr, infatti, in Italia sarebbero 300mila i giocatori già patologici, mentre sarebbero altre 600mila le persone ad alto rischio.

La campagna può anche essere seguita sul sito di "Mettiamoci in gioco" sulla pagina Facebook di “Mettiamoci in Gioco” e di “Mettiamoci in Gioco Lombardia” e sul profilo Twitter.

 
 

Notizie MILANO

  1. 08/07/20 | Il Terzo Settore non è una stampella del pubblico

    Condividiamo le parole della portavoce del Forum del Terzo Settore Lombardia: “Ci rifiutiamo di essere confinati al ruolo di barelliere per le emergenze"

     
  2. 01/07/20 | Coronavirus, riaperti i servizi diurni della Casa

    Tornati gradualmente a operare lo sportello legale, lo sportello per la residenza anagrafica e il guardaroba. Il centro d’ascolto è temporaneamente trasferito in piazza Costantino. 

     
  3. 26/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Iole Romano, responsabile dell'area "Cura della Casa" e della comunità SoStare

     
  4. 24/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Fiorenzo De Molli, responsabile del Settore Accoglienza della Casa

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina