1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 

 
 

Contenuto della pagina

 

“Io riattivo il lavoro”, appuntamento il 25 maggio alla Casa

21 maggio 2013

Acli, Libera e Casa della carità organizzano una giornata per dare un futuro alle aziende sequestrate alla criminalità organizzata. Con Nando Dalla Chiesa, don Colmegna, Davide Salluzzo, Paolo Petracca e Cristina Tajani

La campagna di firme “Io riattivo il lavoro”, lanciata a livello nazionale dalla CGIL per raccogliere le 50mila firme necessarie per intraprendere l’iter di approvazione della legge di iniziativa popolare intitolata “Misure per favorire l’emersione alla legalità delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata” e sostenuta dall’Associazione nazionale magistrati, Libera, Arci, Acli, Lega delle Cooperative, Sos Impresa, Avviso Pubblico e Centro studi Pio La Torre, vivrà sabato 25 maggio una giornata di mobilitazione e sostegno presso la Casa della carità.

A partire dalle 14,30 Acli Milano, Libera e Casa della carità danno appuntamento a tutti i cittadini nell’auditorium della fondazione in via F.Brambilla 10 per firmare la proposta di legge popolare e discutere con il presidente onorario di Libera Nando Dalla Chiesa, il presidente della fondazione don Virginio Colmegna, il presidente delle Acli milanesi Paolo Petracca e l’assessore al Lavoro del Comune di Milano Cristina Tajani del peso e del ruolo della criminalità organizzata a livello nazionale ma soprattutto milanese e nello stesso tempo su come ricostruire le condizioni per assicurare la legalità economica e stimolare il dibattito sulla situazionee delle aziende sequestrate e dei lavoratori coinvolti.

Il quadro è infatti allarmante. In Italia sono 1.636 le aziende confiscate (al 3 settembre 2012) e il 90% di queste sono destinate al fallimento, con circa 80mila dipendenti che rischiano il licenziamento. La Lombardia, dopo la Sicilia e la Campania, è la terza regione per confische: il 12% delle aziende sottratte alla mafia, alla camorra, alla ndrangheta si trova all’ombra del Pirellone.

Nel dibattito, coordinato dalla direttrice della Casa Silvia Landra, il referente lombardo di Libera Davide Salluzzo interverrà sul tema “Dai beni confiscati al bene comune”, Paolo Petracca dell’Acli presenterà l’intera campagna “Io riattivo il lavoro”, l’assessore Cristina Tajani interverrà sulle politiche di inserimento lavorativo e Nando Dalla Chiesa, prima delle conclusioni di don Virginio Colmegna, illustrerà “La grande sfida dell’azienda confiscata”.


[sopra, il video di presentazione della campagna "Io riattivo il lavoro"]

Notizie LAVORO

  1. 07/09/15 | Dalla Romania a Milano, una visita di studio sull'inserimento lavorativo delle donne

    Nell’ambito del progetto “Innovazione sociale per lo sviluppo sostenibile delle donne”, promosso da The Foundation for an Open Society di Bucarest, la Casa della carità ha organizzato una visita di studio e conoscenza a Milano, per approfondire la realtà italiana. 

     
  2. 02/09/13 | Dal gruppo Paredes un aiuto per le pulizie generali della Casa

    Il 3 e il 4 settembre si è tenuta una due giorni di formazione e lavoro con ospiti, operatori e volontari della fondazione seguiti dai tecnici del gruppo: è l'inizio di una collaborazione

     
  3. 09/08/13 | Un protocollo con il Comune di Milano per il lavoro delle fasce deboli

    Lo hanno firmato l'assessore Cristina Tajani e il nostro presidente don Virginio Colmegna: "Grazie alle risorse europee, più sostegno alle persone in difficoltà"

     
  4. 28/05/13 | “Io riattivo il lavoro” alla Casa della carità: le video interviste

    Dalla Chiesa, Tajani, Salluzzo e Petracca. Gli interventi dei relatori della giornata per sostenere la campagna in favorire dell’emersione alla legalità delle aziende sequestrate e confiscate alle mafie

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina