1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

La prima edizione del SOUQ Film Festival

26 settembre 2012

Aprono ad ottobre le iscrizioni al primo concorso cinematografico pensato per raccontare il tema della sofferenza urbana

Un concorso cinematografico internazionale per raccontare, attraverso dei cortometraggi, il tema della sofferenza urbana e cioè le difficoltà che accomunano gli abitanti delle aree metropolitane di tutto il mondo nella loro vita quotidiana. È il SOUQ Film Festival, un'iniziativa promossa per la prima volta dal SOUQ, il centro studi della Casa della carità che si occupa proprio di sofferenza urbana.

“La Casa della carità – spiega il presidente della fondazione don Virginio Colmegna – ha a che fare ogni giorno con persone che vivono sulla loro pelle la sofferenza urbana e il nostro centro studi sta portando avanti da tempo un'importante riflessione sul tema. La prima edizione di questo festival ci consentirà di raccontare tutto ciò in un modo diverso, ma al tempo stesso autentico. Vogliamo parlare ai giovani, creare un racconto significativo che interpelli tutti”.

L'obiettivo della manifestazione, realizzata in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano e MIFF Awards, è accrescere la consapevolezza della cittadinanza sui problemi che affliggono le nostre città. E, in quest'ottica, il linguaggio cinematografico è stato scelto proprio per affrontare tematiche complesse in maniera immediata e accessibile. I vincitori del SOUQ Film Festival saranno, infatti, premiati nel chiostro del Piccolo Teatro Grassi di Milano il 23 e il 24 novembre, nel corso di una due giorni di proiezioni aperte al pubblico.

Le iscrizioni al concorso sono aperte dal primo al 30 ottobre 2012 sul sito della manifestazione souqfilmfestival.net e sul sito della community withoutabox.com, mentre la selezione ufficiale sarà annunciata il 10 novembre. I premi assegnati saranno due, quello della giuria e quello del pubblico, rispettivamente pari a 4mila e mille euro. Sarà inoltre conferita una menzione speciale per ciascuna delle tre categorie di corti in gara: documentaristico, di finzione e sperimentale.

La giuria del festival, presieduta dal direttore di Mymovies.it Giancarlo Zappoli, sarà composta da: Adolfo Ceretti, criminologo e docente dell'Università di Milano – Bicocca; Elena Dagrada, docente di storia e critica del cinema dell'Università degli Studi di Milano; Chiara Giaccardi, docente di sociologia e antropologia dei media dell'Università Cattolica di Milano e dai registi Simon Pietro De Domenico, Tommaso Landucci e Andrea Segre.

Notizie CULTURA

  1. 18/07/19 | Continua il percorso verso un'autentica Casa della Salute

    Lo scorso 9 luglio l'incontro alla Camera dei Deputati per arrivare a un'iniziativa legislativa

     
  2. 11/07/19 | Perché ci conviene: nuovi strumenti per la promozione del lavoro e dell'inclusione della popolazione straniera in Italia

    L'11 luglio alla Camera, convegno promosso dalla campagna Ero Straniero

     
  3. 11/07/19 | Don Colmegna: basta con lo scontro ideologico sull'immigrazione

    Serve una nuova legge, che promuova legalità e regolarità, sia rispettosa dei diritti umani e serva al Paese per crescere

     
  4. 05/07/19 | I promotori di Ero Straniero in audizione alla Camera

    Presente anche il nostro presidente don Virginio Colmegna

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina