1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

La scomparsa del Cardinal Martini: il ricordo della Casa

4 settembre 2012

Il cordoglio di don Colmegna e di tutta la Fondazione: "Casa della carità é da sempre la casa del cardinal Martini. É il segno che ha voluto lasciare alla città di Milano perché sappia ritrovare sempre uno sguardo solidale e fraterno”

Casa della carità é in lutto, l'arcivescovo emerito di Milano, Carlo Maria Martini ci ha lasciati e, come ci ricorda il nostro presidente, don Virginio Colmegna: “Casa della carità é da sempre la casa del cardinal Martini. É il segno che ha voluto lasciare alla città di Milano perché sappia ritrovare sempre uno sguardo solidale e fraterno”.

“Il suo insegnamento e la sua vicinanza”, continua don Colmegna, “sono sempre stati un grande aiuto per noi, soprattutto nei momenti più difficili. Ora tutti noi, volontari, operatori, ospiti siamo raggiunti da un grande dolore eppure é ancora più forte in noi  quella fede che ci ha consegnato, a cui ci ha educato con la sua sapienza e tenerezza. Tutti noi piangiamo un pianto pieno di riconoscenza, di preghiera e di lode a Dio che ci ha donato questo testimone amante della Parola di Dio”.

“Negli ultimi tempi, segnato dalla malattia, consapevole che stava per lasciare questa terra diceva a chi gli era vicino che era importante, nel passaggio da questa terra, avere qualcuno che potesse stringergli la mano. Noi tutti ci sentiamo davvero partecipi di questa amicizia grande che ci ha regalato, consapevoli che, da oggi sempre di più, Casa della carità è la sua casa. Non ci ha lasciati, ci é ancora vicino con quella eccedenza della carità che, come lui ci ha insegnato, é il grande dono che la chiesa deve regalare al mondo. Quella chiesa che Martini ci ha invitato sempre a vivere come comunità da amare con quello stesso spirito sapiente e libero che ha guidato tutta la sua vita di prete, vescovo, pastore”.

“Grazie Carlo Maria da parte di tutti noi”, così si conclude il ricordo di don Virginio, “perché sappiamo che la nostra Casa ha un protettore amico che ci sosterrà nel cammino di ogni giorno”.

Fu l'infaticabile volontà del cardinale Carlo Maria Martini, nato a Torino nel 1927, a immaginare un luogo di accoglienza gratuita per i bisognosi milanesi; un luogo aperto di amicizia, vicinanza, sostegno e prossimità. Quel luogo della sua immaginazione nel 2004 é diventato, sopratutto grazie al suo lavoro, ai suoi sforzi e al suo immancabile sostegno, la Casa della carità. E tutta questa Casa ora lo piange senza, però, poter trattenere un sorriso lieve nel suo ricordo affettuoso.

(nella foto sopra, il Cardinale Carlo Maria Martini con don Virginio Colmegna durante una sua visita alla Casa della carità)

Notizie MILANO

  1. 26/07/19 | Daspo urbano, agli interventi di deterrenza si uniscano investimenti, azioni e presenza di carattere sociale

    Don Colmegna: "Più che dare effettive risposte, il provvedimento in discussione in Consiglio comunale a Milano fa vincere la cultura della paura"

     
  2. 24/07/19 | Firmato l’accordo tra Comune e l’Associazione ‘Speranza oltre noi’ 

    Alla Cascina San Carlo di Quartiere Adriano, il primo intervento ispirato alla Legge sul “Dopo di noi” 

     
  3. 01/07/19 | Gli orari della Casa durante l'estate 

    Anche d'estate le nostre porte saranno aperte, con qualche variazione d'orario

     
  4. 25/06/19 | Una Casa aperta. Sempre. A tutti

    In un anno, la Fondazione ha aiutato 4.609 persone in difficoltà. Lo rivela il Bilancio di sostenibilità 2018, presentato in un incontro sul futuro del terzo settore con il professor Stefano Zamagni

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina