1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Biblioteca, un'opportunità anche in carcere

26 luglio 2012

Si conclude oggi la serie di lezioni per i detenuti bibliotecari di San Vittore coordinata da Bibliorete, di cui la nostra Biblioteca del Confine fa parte.

Lo scorso giugno Bibliorete, con la Biblioteca del Confine, ha avviato un progetto di formazione per detenuti bibliotecari del carcere di San Vittore, a Milano. In collaborazione con il settore Biblioteche del Comune di Milano e grazie alla fondamentale partecipazione del personale del carcere, è stato possibile tenere una serie di lezioni all’interno della casa circondariale, l’ultima delle quali si terrà oggi, il cui scopo è quello di formare i detenuti alla gestione di un fondo bibliotecario. Queste lezioni si ispirano direttamente all’esperienza del carcere bresciano di Canton Mombello dove si è giunti, progressivamente, all’integrazione della biblioteca dell'istituto penitenziario nel sistema bibliotecario cittadino.

Gli incontri con i bibliotecari di Bibliorete e della nostra Biblioteca del Confine hanno coinvolto i detenuti dei diversi raggi i quali non hanno altre occasioni di confronto reciproco. Per questi ragazzi le lezioni non sono state solo una distrazione estemporanea, ma sono state un’occasione preziosa di formazione e crescita. La loro è stata una risposta appassionata. I piccoli compiti assegnati sono sempre stati svolti con puntualità ed entusiasmo: alla richiesta di brevi scritti, qualche riga d’esercizio, corrispondevano spesso consegne molto più voluminose, fino alle due facciate di testo fitto fitto.

Per i detenuti, titolari di borsa lavoro presso la biblioteca del carcere, è stato importante conoscere dei bibliotecari professionisti che si sono confrontati con loro condividendo conoscenze ed esperienze professionali. Le lezioni hanno permesso hai ragazzi di San Vittore di acquisire maggior consapevolezza nell’esercizio dei loro compiti.

“Abbiamo provato a dare un respiro ampio alle nostre lezioni” spiega Cecilia Trotto, responsabile della Biblioteca del Confine “non limitandoci a consigli contingenti sulla gestione della biblioteca interna ma, piuttosto, offrendo ai ragazzi gli strumenti per diventare sempre più autonomi nella gestione di un fondo librario”. Un’esperienza significativa per i detenuti ed “estremamente arricchente anche per noi bibliotecari” continua Cecilia “di certo, dal punto di vista professionale, ma, ancora di più, sul piano umano”.

Notizie CULTURA

  1. 18/12/18 | “Prove Aperte” della Scala, anche la Casa della carità tra i beneficiari

    Il ricavato dei biglietti della prova di domenica 14 aprile 2019 sosterrà due progetti della Casa dedicati all’infanzia

     
  2. 10/12/18 | Grazie presidente Mattarella

    La Casa della carità esprime gratitudine al Capo dello Stato per il suo discorso di fine anno

     
  3. 23/11/18 | "Dalle certezze al dubbio: percorsi di deistituzionalizzazione"

    Venerdì 23 novembre alle 9.00, un convegno promosso dalla Casa della carità in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, per i 40 anni della Legge Basaglia

     
  4. 23/11/18 |  «Le persone sono più importanti delle loro identità»

    Venerdì 23 novembre incontro a Cologno Monzese

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina