FlexCMP

Da stasera, nel nostro auditorium “Disposizioni per una vita pacifica”

14 giugno 2012

Fino a domenica, quattro appuntamenti per il festival del Teatro degli Incontri. Uno spettacolo che indaga “ragioni e radici profonde di quegli atteggiamenti che portano a chiusure e razzismi”.

Dopo i seminari tenuti dal giornalista Gabriele Del Grande, ritorna alla Casa della carità il festival del Teatro degli Incontri. Questa volta con lo spettacolo “Disposizioni per una vita pacifica”, un progetto di Michele Clementelli, Gigi Gherzi, Marta Marangoni, Antonella Piccolo per la regia dello stesso Gigi Gherzi.

“Teatro degli Incontri – spiega Gigi Gherzi sul suo sito – ha voluto, con questo spettacolo, incontrare il buio, la chiusura, il disprezzo e l'insofferenza dell'altro, il buco nero dei rapporti che mancano, che più non si cercano, di cui si pensa potere fare a meno. Ha voluto chiedersi ragioni e radici profonde di quegli atteggiamenti che portano a chiusure e razzismi, di quell'avvitarsi della città su se stessa, sempre più scenario freddo per le vite, segnate dalla fretta e dal rancore, con le vie diventate puri assi di percorrenza, di quell'esaurirsi di quell'esperienza dell'urbano e del convivere che è stata l'esperienza fondante della città moderna”.

Le quattro repliche si terranno da oggi fino a domenica 17 giugno , alle ore 21.00 nel nostro auditorium dedicato a “Teresa Pomodoro”.

Lo spettacolo è per 50 spettatori, l'ingresso è gratuito e la prenotazione consiglia: teatrodeglincontri@gmail.com

 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito