1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Donne e minori maltrattati: etica e cura

Mercoledì 7 marzo, un seminario per riflettere sugli interventi a favore di queste due categorie. Un momento proposto dalla Fondazione Sasso di Maremma che da anni collabora con la Casa della carità

Le sfide dell’umanizzazione in campo socio-sanitario comportano l’attenzione alle molteplici professionalità che sono impegnate sul campo  e chiedono sempre più di coniugare competenza e motivazioni etiche. L’obiettivo è formulare un pensiero su come sviluppare un sistema di difesa della salute e cura che abbiano al centro  la dignità della persona, anche quando porta in sé i tratti di una sofferenza cronicizzata o di uno stigma di esclusione; questa ricerca impone una qualità di confronto  e ricerca di alto profilo, una messa in discussione di rigidità e debolezza di un sistema che evidenzia una crisi molto profonda, che interpella e coinvolge tutti.

Pensiamo ad una nuova visione degli interventi di sostegno e cura di donne e minori che escono da un’ esperienza di violenza subita o assistita, che non diventi sovrastruttura retorica e circostanziata al momento preciso dell’emergenza
ma sappia essere efficace e promotrice di una nuova motivazione dell’agire, visione che richiede luoghi e opportunità di confronto, scientificamente e rigorosamente documentati dove operatori, accademici, amministratori, studiosi, volontari si scambino riflessioni, interrogativi, sperimentazioni.

In un periodo, dove un sistema rigidamente prestazionistico e aziendalistico rivela (soprattutto in questa fase di crisi) lacune e limiti, dobbiamo operare un salto di qualità nell’innovazione, avendo al centro una visione di etica della cura che esiga processi formativi e culturali adeguati, per respingere alla radice impostazioni che non rendono più esigibili diritti  sostanziali e costituzionalmente protetti.
La Fondazione Sasso di Maremma ha tra i compiti statutari la proposta di momenti di riflessione e condivisione di pensiero su temi forti, legati alla costruzione di nuove competenze che rendano possibile una maggiore coesione sociale e diano risposte ai bisogni di una società in trasformazione.

Il seminario si configura come momento di confronto fra amministratori, dirigenti e tecnici che si occupano di cura e presa in carico delle persone e/o di programmazione, organizzazione e direzione di sistemi sotto l’aspetto giuridico, di gestione di servizi. In particolare nel seminario si affronteranno i temi dell’etica e del limite, nell’ottica della promozione di benessere per tutti.
Il seminario proposto è rivolto ad un numero di 15-18 partecipanti e si configura come un momento di confronto sul tema del maltrattamento domestico, della violenza subita ed assistita da minori e il senso della cura come processo di accoglienza della sofferenza, superamento dello stato di disagio nel rispetto della persona, della propria storia culturale e religiosa.

La modalità del lavoro sarà interattiva e fortemente partecipata, ciascuno sarà invitato a portare il proprio contributo, anche in forma scritta, per costruire una memoria comune della riflessione, una mappa dei valori come possibile, libero, riferimento di senso dell’impegno professionale e istituzionale di ciascuno. Il seminario si svolgerà a Cinigiano – Località Poggi del Sasso, in provincia di Grosseto.

Notizie PERSONE

  1. 30/08/19 | Si facciano sbarcare tutti i naufraghi a bordo della Mare Jonio

    Un appello delle associazioni italiane, cui aderisce anche la Casa

     
  2. 02/08/19 | La trap di Lamine racconta la vita dei giovani migranti

    Ex ospite della comunità minori della Casa, ha realizzato un video che ha più di 15.300 visualizzazioni su Youtube

     
  3. 29/07/19 | "I grazie ricevuti ci hanno fatto scoprire che spesso è facile aiutare qualcuno, più di quanto si immagini"

    I ragazzi dell'Azione Cattolica di Padova raccontano la loro esperienza alla Casa

     
  4. 26/07/19 | Daspo urbano, agli interventi di deterrenza si uniscano investimenti, azioni e presenza di carattere sociale

    Don Colmegna: "Più che dare effettive risposte, il provvedimento in discussione in Consiglio comunale a Milano fa vincere la cultura della paura"

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina