1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

La terza visita studio di “EU Inclusive” a Bucarest

2 maggio 2012

Si è tenuto in Romania, dal 18 al 20 aprile, l'ultimo viaggio degli operatori della Casa nell'ambito del progetto europeo per l'inclusione dei rom

Tre giorni tra i villaggi della campagna romena e la capitale Bucarest per capire meglio la condizione dei rom nel paese e gli interventi della Fondazione Soros in loro favore. Dopo quelle di Madrid e Sofia, è stata questa la terza e ultima visita di studio effettuata da una delegazione della Casa della carità nell'ambito del progetto europeo “EU Inclusive”.

Mercoledì 18 aprile, per gli operatori della Casa, il viaggio è cominciato da Bălţeşti, un centro rurale a una novantina di chilometri da Bucarest di circa 3mila abitanti, di cui 600 rom. Qui, oltre a vedere da vicino le condizioni di estrema povertà in cui vivono gran parte delle famiglie del villaggio, i rappresentanti della Fondazione Soros Romania hanno illustrato alcuni dei loro progetti di housing, tema sul quale si sono concentrati anche gli incontri dei due giorni successivi.

Le prime presentazioni hanno spaziato dalla storia di questa minoranza al suo inserimento nel mondo del lavoro, dalle politiche loro dedicate alla tematica della migrazione, che riguarda una fetta sempre più ampia dei circa 1.900.000 rom che si stima vivano nel paese.

La visita è poi proseguita con un laboratorio di architettura partecipata, proposto in collaborazione con l'associazione Arhipera. Gli operatori della Casa hanno simulato di appartenere a due nuclei famigliari rom coinvolti in uno dei progetti di housing della fondazione e hanno così avuto modo di approfondire ulteriormente il metodo di lavoro applicato.

L'ultimo momento della visita, infine, ha visto ospiti del gruppo “EU Inclusive” i funzionari del Consiglio nazionale per la lotta alla discriminazione, dell'Agenzia nazionale per i rom e i rappresentanti di alcune associazioni rom romene.

La prossima visita studio prevista dal progetto sarà quella conclusiva e si svolgerà a Milano, dal 29 al 31 maggio.

Notizie PERSONE

  1. 22/03/19 | Reagiamo alla deriva, l'odio non può invadere il mondo

    Dopo l'episodio di San Donato, serve un messaggio di non violenza

     
  2. 14/03/19 | Africa, alle radici dell'immigrazione

    Il 14 marzo, il convegno internazionale del Centro Studi SOUQ ospiterà Adama Dieng, sottosegretario ONU consigliere del Segretario Generale sul genocidio

     
  3. 14/03/19 | Un progetto di difesa dei migranti vittime di tortura e reati

    Lo ha lanciato don Colmegna al termine del convegno "Africa, alle radici dell'immigrazione"

     
  4. 04/03/19 | 2 marzo, in duecentomila per i diritti e l’inclusione

    "Milano ha dimostrato e dimostra ogni giorno che l'accoglienza è un seme di coesione sociale" 

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina