FlexCMP

Sei richiedenti asilo ospitati dalla Casa

7 febbraio 2012

In fuga dall'emergenza Nord Africa, sono passati dalla Libia e provengono da Nigeria, Burkina Faso e Mali

Quattro sono originari della Nigeria, uno del Burkina Faso, uno del Mali.  Sono sei ragazzi, tutti ventenni in arrivo dalla Libia, tutti e sei in fuga dall'emergenza che ha colpito i paesi del Nord Africa, accolti alla Casa della carità nell'ambito del progetto Ena (Emergenza Nord Africa) che prevede un inserimento a tutti i livelli: dalla tutela legale a un posto dove stare, dall'insegnamento della lingua italiana all'aiuto nel trovare un lavoro.

Per la prima volta, spiega il responsabile dell'accoglienza maschile della Casa della carità Giorgio Quaranta, "si è pensato di convenzionare questi sei posti un po' per andare incontro alle richieste del Comune di Milano e un po' per venire incontro alle necessità della Casa".

"A noi - continua Giorgio - è stata chiesta una tutela di base e un inserimento, che è poi quello che facciamo con tutti i nostri ospiti: l'unica differenza sostanziale è che, avendo accolto questi sei ragazzi, adesso potremo sederci ai tavoli dei rifugiati e, a differenza di prima quando non avevamo diritto di parola, potremo far sentire la nostra voce e portare le nostre esperienze".

I sei nuovi ospiti sono arrivati in blocco e fanno parte di una convenzione ma, ci tiene a sottolineare Giorgio, "la nostra idea come equipe di educatori è quella di trattarli come singoli, dando grande importanza al progetto personale di ciascuno che con ognuno di loro svilupperemo".

 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito