1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Sei richiedenti asilo ospitati dalla Casa

7 febbraio 2012

In fuga dall'emergenza Nord Africa, sono passati dalla Libia e provengono da Nigeria, Burkina Faso e Mali

Quattro sono originari della Nigeria, uno del Burkina Faso, uno del Mali.  Sono sei ragazzi, tutti ventenni in arrivo dalla Libia, tutti e sei in fuga dall'emergenza che ha colpito i paesi del Nord Africa, accolti alla Casa della carità nell'ambito del progetto Ena (Emergenza Nord Africa) che prevede un inserimento a tutti i livelli: dalla tutela legale a un posto dove stare, dall'insegnamento della lingua italiana all'aiuto nel trovare un lavoro.

Per la prima volta, spiega il responsabile dell'accoglienza maschile della Casa della carità Giorgio Quaranta, "si è pensato di convenzionare questi sei posti un po' per andare incontro alle richieste del Comune di Milano e un po' per venire incontro alle necessità della Casa".

"A noi - continua Giorgio - è stata chiesta una tutela di base e un inserimento, che è poi quello che facciamo con tutti i nostri ospiti: l'unica differenza sostanziale è che, avendo accolto questi sei ragazzi, adesso potremo sederci ai tavoli dei rifugiati e, a differenza di prima quando non avevamo diritto di parola, potremo far sentire la nostra voce e portare le nostre esperienze".

I sei nuovi ospiti sono arrivati in blocco e fanno parte di una convenzione ma, ci tiene a sottolineare Giorgio, "la nostra idea come equipe di educatori è quella di trattarli come singoli, dando grande importanza al progetto personale di ciascuno che con ognuno di loro svilupperemo".

Notizie PERSONE

  1. 19/01/19 | Raccolta straordinaria di indumenti invernali

    Sabato 19 gennaio dalle 9 alle 18, i volontari del guardaroba vi aspettano in via Brambilla 

     
  2. 04/01/19 | Don Colmegna: continueremo ad agire secondo il principio "Prima le persone"

    Una riflessione del nostro presidente nel dibattito nato dall'intenzione di alcuni sindaci di sospendere parti del decreto sicurezza

     
  3. 03/01/19 | Aprite i porti per Sea Watch e Sea Eye, sono in gioco le vite di 49 esseri umani

    Inaccettabile lasciare in balia delle onde le persone salvate dalle due ONG, cui non viene concesso un porto sicuro

     
  4. 18/12/18 | Natale: un momento intenso di gioia e condivisione

    Il messaggio di don Colmegna per il 25 dicembre e il calendario delle iniziative fino al 6 gennaio 2019. LEGGI L'OMELIA DELLA NOTTE DI NATALE

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina