FlexCMP

Il Fuorisalone alla Casa della carità

Sabato 13 e domenica 14 aprile, il design si fa percorso di accoglienza nel Quartiere Adriano e a Crescenzago

Crescenzago e il quartiere Adriano si animano per la prima volta con il Fuorisalone entrando nel programma ufficiale della rassegna culturale e di intrattenimento che accompagna il Salone del mobile. E lo fanno mettendo l’accoglienza al centro di un percorso di design.

Promotori dell’iniziativa l’Associazione culturale Casa Berra, la Fondazione Casa della carità e l’associazione Amici Casa della carità, tre realtà attive in questa periferia a Nord-Est della città, che per il week-end 13-14 aprile promuovono una serie di iniziative legate al design e all’arte, ma anche al teatro e alla musica, oltre che alla solidarietà.

La Casa aprirà le porte per ospitare le opere d’arte di Filippo Avalle, con gli allievi della sua bottega, che potranno essere apprezzate presso il locale del bar-gelateria “Ero Straniero” al piano terra di via Brambilla 10, a Milano (sabato 13/4, dalle 17 alle 20:30 - domenica 14/4, dalle 11 alle 18:30).

All’esterno della Casa i visitatori saranno accolti da un’installazione a cura del laboratorio d’arte dell’associazione Casa Berra, che richiama proprio l’accoglienza dei profughi che attraversano il Mediterraneo. Inoltre, sabato 13 aprile, arriverà alla Casa della carità una camminata, accompagnata dal Corpo musicale di Crescenzago, che sarà partita alle ore 17 da Casa Berra (via Domenico Berra 10, Milano).

Nell’arco dei due giorni, a Casa Berra si potranno inoltre ammirare le opere d’arte di Valerio Nava (sabato 13/4, dalle 17 alle 20:30 - domenica 14/4, dalle 11 alle 18:30) e si potrà assistere a diversi eventi di teatro e musica. In particolare, sabato 13/4, alle ore 19, appuntamento con il jazz di Vittorio Chessa e domenica 14/4, alle 16 e alle 17, lo spettacolo di narrazione e musica per bambini e adulti «Il pozzo nascosto di Crescenzago» dell’attrice Francesca Di Traglia.

La storia di Casa Berra, un ex convento annesso alla canonica di Santa Maria Rossa in Crescenzago, e che oggi vede i suoi residente unirsi in un’associazione culturale per animare il territorio, unisce idealmente l’antica ospitalità dei monaci di una delle prime canoniche della Lombardia all’accoglienza e all’integrazione praticate in Casa della carità. Ed è da questa alleanza, che porta per la prima volta il Fuorisalone a Crescenzago e al quartiere Adriano, viene rilanciato un nuovo protagonismo per le periferie.

 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito