FlexCMP

“Prove Aperte” della Scala, anche la Casa della carità tra i beneficiari

Il ricavato della vendita dei biglietti della prova aperta di domenica 14 aprile 2019 sosterrà due progetti della Casa dedicati all’infanzia

L’iniziativa “Prove Aperte” della Filarmonica della Scala è un progetto di responsabilità sociale, nato dalla sinergia tra pubblico, privato e associazioni non profit che operano sul territorio milanese.

Tra le Onlus beneficiarie dell’edizione 2019, la decima, c’è anche la Casa della carità, alla quale sarà devoluto il ricavato della vendita dei biglietti della prova aperta di domenica 14 aprile 2019.
La prova sarà diretta dal maestro Myung-Whun Chung e protagonista al violino sarà Sergey Khachatryan, che eseguirà il Concerto n. 1 in sol minore op. 26 per violino e orchestra di Max Bruch e la Sinfonia n.1 in re maggiore “Titan” di Gustav Mahler.

I fondi raccolti sosterranno due progetti della Fondazione destinati ai più piccoli: il doposcuola, che supporta bambini e ragazzi ospitati dalla Casa, e la Tillanzia, lo spazio che la Casa della carità ha aperto nel quartiere di Cimiano, in collaborazione con le Suore del Preziosissimo sangue di Gesù, che accoglie mamme sole e in difficoltà con i loro bambini.


[Nell'immagine di copertina: il maestro Myung-Whun Chung. Foto di Giuseppe Peletti, tratta dal sito www.filarmonica.it]

 
 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito