FlexCMP

Riace: un'esperienza da difendere

La posizione di don Virginio Colmegna in merito alla notizia dell’arresto ai domiciliari del sindaco di Riace, Domenico Lucano

«Al di là della vicenda giudiziaria che ha coinvolto il sindaco di Riace, Domenico Lucano, al quale siamo umanamente vicini e per il quale ricordiamo che nessuno è colpevole fino alla sentenza di un processo, vogliamo far presente che Riace è una validissima esperienza di integrazione e accoglienza, riconosciuta anche a livello internazionale, che va difesa e non criminalizzata, perché dimostra, anzitutto sul piano culturale, che i migranti accolti con umanità non sono una minaccia, ma una risorsa che rigenera un territorio producendo coesione sociale». Così don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della carità, si è espresso in merito alla notizia dell’arresto ai domiciliari del sindaco di Riace, Domenico Lucano.

 
 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito