1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Housing Sociale

La Casa della carità gestisce 51 alloggi nella città di Milano, che compongono la sua rete di housing sociale. L’ospitalità è transitoria ed è finalizzata a una successiva e completa autonomia. 

Le abitazioni sono immobili concessi in comodato d’uso gratuito o di proprietà della Fondazione oppure assegnati alla Casa della carità dopo essere stati confiscati alla criminalità organizzata. 

Nove appartamenti fanno parte del progetto Abitare solidale realizzato con l’Istituto beata vergine addolorata (iBVA) di Milano e 15 sono di proprietà Aler. Sette appartamenti, per un totale di 34 posti, sono inseriti nel servizio di Residenziali sociale temporanea del Comune di Milano. 

La Casa della carità gestisce, attraverso una Associazione temporanea di impresa (ATI) con il consorzio SIR il progetto Condominio solidale nel quartiere di Ponte Lambro, che prevede di regolarizzare le occupazioni irregolari di 15 appartamenti da parte di altrettanti nuclei famigliari a scopo abitativo.

Notizie PERSONE

  1. 14/06/19 | Al via la campagna #IoAccolgo: la Casa della carità tra i promotori 

    Con un flash mob è partita l'iniziativa per rispondere alle politiche sempre più restrittive nei confronti dei richiedenti asilo e dei migranti

     
  2. 13/06/19 | Il futuro del terzo settore tra apertura e trasparenza

    Giovedì 13 giugno, all'Acquario Civico di Milano, un momento di riflessione per la presentazione del Bilancio di sostenibilità 2018 della Fondazione. Intervengono Stefano Zamagni, Cristina Tajani e Marco Bentivogli

     
  3. 31/05/19 | "Work in Progress" si presenta alla città!

    Venerdì 31 maggio, open day presso il centro sportivo di PlayMore!

     
  4. 28/05/19 | Grazie EasyBox!

    Alcuni dipendenti hanno partecipato alla Stramilano in favore del nostro ambulatorio

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina