1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

VII Incontro mondiale delle famiglie Milano 2012

20 dicembre 2011

L'impegno della Casa della carità per l'accoglienza

La Casa della carità apre le porte all'Incontro mondiale delle famiglie. Dal 30 maggio al 3 giugno del prossimo anno Milano ospita la settima edizione dell'evento con Papa Benedetto XVI e anche la struttura di via Brambilla si mobilita per l'occasione.

"Abbiamo aderito all'appello per l'accoglienza delle famiglie che arriveranno da tutto il mondo per incontrare il Santo Padre", sottolinea don Virginio Colmegna presidente della fondazione Casa della carità, "perché noi viviamo di ospitalità. Ricevendo ogni giorno persone in difficoltà ci rendiamo conto della fragilità delle famiglie. La rottura dei legami genera quella povertà relazionale che spesso è la prima tappa di percorsi di discesa sociale che conducono all'emarginazione e alla povertà materiale. Per questo noi puntiamo sulla famiglia come soggetto attivo di accoglienza, che si prende cura, che aiuta e non abbandona cercando anche il sostegno delle politiche sociali".

La Casa della carità promuoverà nei prossimi mesi iniziative di sensibilizzazione nei quartieri Crescenzago e Adriano affinché le famiglie del territorio si rendano  disponibili a ricevere coloro che parteciperanno all'incontro, anche grazie all'aiuto delle parrocchie Santa Maria Rossa e Gesù a Nazareth e delle associazioni "Volontari Casa della carità" e "Amici Casa della carità".

"Daremo il nostro contributo", spiega don Colmegna, "ospitando in quei giorni una famiglia proveniente dall'estero. Questo perché la nostra struttura è sempre piena e dedicata alle emergenze metropolitane. Quello che ci preme è promuovere la cultura dell'accoglienza. Da qui, da questo luogo che accoglie famiglie di tutte le religioni e nazionalità, donne sole con bambini, famiglie rom, famiglie di rifugiati, rilanciamo alla città un appello all'ospitalità che riguarda tutti, credenti e non. Perché tutti dovremmo avvertire che la famiglia, vissuta anche in modo laico, esprime quella cultura dei legami e delle relazioni che è alla base di ogni comunità solidale, coesa e aperta al futuro. È la cultura dell'ospitalità che produce famiglia".

Notizie MILANO

  1. 25/08/20 | 3401264360 il numero unico da chiamare per accedere ai servizi della Casa

    A causa della pandemia da Covid-19, è ora necessario prenotare un appuntamento per accedere a Sportello legale, Guardaroba e Centro d'Ascolto

     
  2. 20/08/20 | Un altro naufragio al largo della Libia: 45 morti

    Casa della carità chiede di fermare l'ecatombe in mare: aprire vie legali di ingresso in Europa ed evacuare i centri di detenzione libici

     
  3. 27/07/20 | #contagiatidalritmo con i Baldanzosi

    Un video realizzato dal gruppo di danza formato da utenti e operatori del progetto Proviamociassieme

     
  4. 27/07/20 | Incontrarsi, confrontarsi, disegnare, fare gruppo... anche da lontano. 

    L'esperienza di "Casa Elena", durante e dopo il lockdown

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina