1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

I bambini della Casa della carità a San Siro

20 aprile 2010

Venti bambini ospiti della nostra struttura sono scesi sul terreno di gioco della stadio Meazza di Milano per accompagnare i giocatori di Inter-Barcellona, semifinale di andata della Champions League.

Venti bambini ospiti della Casa della carità sono scesi sul terreno di gioco della stadio Meazza di Milano per accompagnare i giocatori di Inter-Barcellona, semifinale di andata della Champions League.

L'iniziativa è stata resa possibile dallo sponsor dell'Uefa, Mastercard, e dalla società  Inter attraverso il suo presidente Massimo Moratti. I bimbi prescelti appartengono a famiglie ospitate dalla nostra struttura e, in larga parte, sono rom reduci da sgomberi di campi nomadi.

Casa della carità e Inter collaborano da anni per favorire la pratica sportiva dei minori in condizioni di disagio nell'area metropolitana milanese e organizzare iniziative di solidarietà  legate al calcio. Tra queste, "Milano e il pallone con un cuore" del maggio 2008 cui ha partecipato anche Christian Chivu, e il convegno "Per una nuova cultura del tifo" del maggio 2009. Inoltre, da cinque anni, all'interno della nostra struttura è presente un Inter Club, che permette ai nostri ospiti di andare allo stadio e assistere a tutte le partite casalinghe della squadra nerazzurra.

Notizie PERSONE

  1. 15/09/20 | La Casa ricorda con commozione don Roberto Malgesini

    Il sacerdote, ucciso nella mattina del 15 settembre a Como, aveva condiviso l'esperienza della nostra Fondazione

     
  2. 08/09/20 | Garantire la salute e la dignità delle persone

    La notizia dei migranti in quarantena a bordo di due autobus ci ha molto turbato

     
  3. 08/09/20 | Un'estate diversa per ragazzi di Casa Francesco

    La pandemia non ha permesso una vacanza di più giorni, ma non sono mancate le occasioni di divertimento

     
  4. 25/08/20 | E se fossimo noi ad affogare?

    Un giorno di digiuno, venerdì 28 agosto, come segno di protesta contro l’indifferenza per le morti in mare e in solidarietà con i migranti

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina