1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Strade liberate

27 marzo 2009

Convegno sul tema della sofferenza urbana nelle periferie delle grandi metropoli. Con esponenti dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Conoscere la metropoli, gli abitanti delle sue periferie e le forme dell'esclusione sociale è un primo passo insostituibile per trasformare la città in un luogo vivibile, a misura di tutti.
Per riflettere sul tema della sofferenza urbana e sulle strategie per superarla, il Centro studi Souq e l'Accademia della carità, realtà entrambe nate dalla vivacità operativa e culturale della fondazione Casa della carità, hanno promosso la giornata di studio "Strade liberate", un convegno internazionale tenutosi il 27 marzo 2009 a Milano, nel Salone d'onore della Triennale, con la collaborazione della fondazione Unidea-UniCredit Foundation.

"Strade Liberate" è stata un'occasione di riflessione su tematiche impegnative guardando alle concrete esperienze di promozione della qualità della vita e della salute di persone che sono ai margini della città. È stata scelta questa espressione per rappresentare l'intento di sostituire ai movimenti espulsivi il lavoro costruttivo dei cittadini e degli operatori socio-sanitari finalizzato a incontrare i bisogni di chi vive la povertà estrema per rispondervi attraverso processi seri e intelligenti di inclusione sociale.

Il programma ha visto gli interventi di Benedetto Saraceno, responsabile per la Salute mentale e le dipendenze dell'Organizzazione mondiale della sanità, e di Benito Baranda, membro della Commissione nazionale cilena per il superamento delle povertà, che con la sua organizzazione, Fundacion Hogar de Cristo de Chile, promuove da anni la salute mentale attraverso processi di integrazione sociale delle persone senza dimora.

Sono intervenuti inoltre Davide Rampello, presidente della Triennale di Milano, Paola Pierri, presidente di Unidea-UniCredit Foundation, don Virginio Colmegna, presidente della fondazione Casa della carità, Barbara D'Avanzo, ricercatrice dellíIstituto Mario Negri, Laura Arduini, responsabile area salute mentale della Casa della carità e Fiorenzo De Molli, responsabile area accoglienza della Casa della Carità.

Notizie CULTURA

  1. 30/09/20 | Oltre l’emergenza: la comunità è salute

    Mercoledì 30 settembre a Roma e online, un convegno per rilanciare la sanità pubblica
    ripartendo da salute e comunità

     
  2. 20/08/20 | Un altro naufragio al largo della Libia: 45 morti

    Casa della carità chiede di fermare l'ecatombe in mare: aprire vie legali di ingresso in Europa ed evacuare i centri di detenzione libici

     
  3. 27/07/20 | I Sommersi e i Salvati

    La Casa e la campagna Ero Straniero aderiscono all'iniziativa per chiedere di interrompere i finanziamenti alla guardia costiera libica

     
  4. 27/07/20 | #contagiatidalritmo con i Baldanzosi

    Un video realizzato dal gruppo di danza formato da utenti e operatori del progetto Proviamociassieme

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina