FlexCMP

Il ricordo vivo di Carlo Maria Martini

30 agosto 2016

Mercoledì 31 agosto ospiti, operatori e volontari della Casa della carità parteciperanno alla celebrazione eucaristica in Duomo in suffragio del cardinale

“Abramo alzò gli occhi e vide che tre uomini stavano in piedi presso di lui. Appena li vide, corse loro incontro dall'ingresso della tenda e si prostrò fino a terra, dicendo: «Mio signore, se ho trovato grazia ai tuoi occhi, non passar oltre senza fermarti dal tuo servo. Si vada a prendere un po' di acqua, lavatevi i piedi e accomodatevi sotto l'albero. Permettete che vada a prendere un boccone di pane e rinfrancatevi il cuore; dopo, potrete proseguire, perché è ben per questo che voi siete passati dal vostro servo»”.

A quattro anni dalla scomparsa di Carlo Maria Martini, mancato il 31 agosto 2012, la Fondazione lo ricorda con l’episodio biblico delle Querce di Mamre, consegnato dallo stesso cardinale quando nel 2002 volle la Casa della carità. Se Martini non c’è più, il suo ricordo e il suo invito a essere non solo una casa di accoglienza vicina ai più “sprovveduti”, ma anche un luogo dove creare cultura e cittadinanza, sono ancora vivi nei cuori di chi vive e opera alla Casa.

Mercoledì 31 agosto alle 17.30, ospiti, operatori e volontari della Casa della carità con il presidente della Fondazione don Virginio Colmegna parteciperanno alla celebrazione eucaristica in Duomo, presieduta dal cardinale Angelo Scola. Ai familiari di Carlo Maria Martini, la Fondazione rinnova la sua vicinanza.

Leggi l'articolo sul ricordo del cardinale.
 
Guarda il trailer del documentario "Carlo Maria Martini, profeta del Novecento".
 

(nella foto sopra, il Cardinale Carlo Maria Martini con don Virginio Colmegna durante una sua visita alla Casa della carità)

 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito