FlexCMP

La Casa ospita i contadini di Terra Madre Giovani

23 settembre 2015

Il presidente don Virginio Colmegna, spiega perché la Fondazione ha aderito all'appello di Slow Food per accogliere i giovani contadini che parteciperanno a "We Feed the Planet". Grazie all'aiuto delle suore preziosine, saranno in tutto 29 le persone ospitate

Piccoli produttori agricoli da tutto il mondo. Saranno a Milano dal 3 al 6 ottobre per incontrarsi e riflettere durante "We Feed the Planet - Terra Madre Giovani".

Per accoglierli, Slow Food, che promuove l'iniziativa, ha chiesto alla nostra città di mostrarsi, ancora una volta aperta, e ai milanesi di aprire le porte delle loro case, per un'ospitalità temporanea e gratuita. 

A questo appello, cui hanno già aderito molteplici personalità, ha risposto si anche la Casa della carità, con convinzione. Grazie all'aiuto delle suore del Preziosissimo Sangue di Cimiano, la Casa ospiterà 29 contadini tra la sua sede e uno spazio messo a disposizione dalle religiose, a poche centinaia di metri da via Brambilla. 

"Questa iniziativa ricca di contenuti e riflessioni, che arriva alla fine di Expo, porta energia: è una ventata di speranza per il futuro, di cui abbiamo bisogno in questo momento" ha dichiarato don Virginio Colmegna, presidente della Casa.

"Ci siamo messi a disposizione perché, come Casa, da sempre lavoriamo per una Milano aperta, inclusiva e solidale. E spero - ha concluso - che anche tanti altri enti e altri cittadini lo facciano", 

 

Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" - via Francesco Brambilla 10 - 20128 Milano - C.F. 97316770151 - Credits

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito