1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Ero Straniero: una nuova legge sull'immigrazione è possibile

Venerdì 8 febbraio, un incontro pubblico a Palazzo Marino per rilanciare la proposta di legge di iniziativa popolare e chiedere che ne venga calendarizzata al più presto la discussione


Il 27 ottobre 2017, i promotori della campagna “Ero Straniero - L’umanità che fa bene” hanno consegnato alla Camera dei Deputati 90mila firme raccolte in sei mesi, a sostegno di una legge di iniziativa popolare per superare la normativa attuale, la Bossi-Fini, e definire nuove norme in materia di immigrazione.

Un successo nato dal basso e frutto di un intenso lavoro culturale, fatto sui territori attraverso l’incontro diretto con le persone, per chiedere alla politica un impegno serio: riformare la governance del fenomeno migratorio, ponendo attenzione alle grandi direttrici della regolarizzazione dei canali di ingresso, dell’apertura al lavoro, di una cultura che punti alla coesione sociale e ai diritti di cittadinanza.

“Vogliamo rilanciare Ero Straniero, non solo perché venga messa al più presto in discussione la proposta di legge, ma anche come momento di dibattito politico ampio. Lo faremo a cominciare da venerdì 8 febbraio a Palazzo Marino, con un’iniziativa di carattere nazionale che coinvolgerà i promotori della campagna, le tante realtà e organizzazioni che hanno aderito, i sindaci, gli immigrati stessi, per ribadire che per noi l’immigrazione, se è ben governata, è una risorsa e un’opportunità per il Paese” afferma don Virginio Colmegna, presidente della Casa della carità.

 
 


Da Milano, e a seguire da tutti i territori da cui vorremmo si snodassero tante iniziative locali, lanceremo un appello forte ai parlamentari, affinché si impegnino a calendarizzare la proposta di legge, avviando un dibattito costruttivo sulla gestione dell’immigrazione, oggi affrontata solo come fenomeno che crea allarme sociale. Siamo inoltre preoccupati per l'aumento delle situazioni di irregolarità e nuove marginalità, che saranno prodotte dalla nuova legge, che è chiamata “Legge Sicurezza”, ma che invece non farà altro che produrre più confusione, più paure e maggiori conflitti sociali. 

"Diventa sempre più urgente dire, con uno sguardo anche europeo, che l'immigrazione è un fenomeno che produce cultura di cittadinanza e cultura dei diritti. Per questo vi aspetto numerosi venerdì 8 febbraio alle 9 nella Sala Alessi di Palazzo Marino a Milano", conclude don Colmegna.

Notizie CULTURA

  1. 28/03/20 | Impegniamoci affinché il "dopo" non sia uguale al "prima"

    Una riflessione di don Virginio, a partire dalla lettera aperta dell'Associazione Laudato Si' sullo stop alle attività lavorative non essenziali

     
  2. 26/03/20 | RaccontaMi torna... online

    Percorso formativo di scrittura creativa, storytelling e terapia della narrazione

     
  3. 17/03/20 | "Seminare accoglienza, raccogliere futuro". Il libro di Ero Straniero

    Il volume curato dalla Casa raccoglie contributi di tante personalità che negli anni hanno contribuito con la Fondazione al dibattito sull'immigrazione, fino alla nascita della campagna "Ero Straniero"

     
  4. 12/03/20 | Libri contro il virus

    I consigli di lettura della nostra Biblioteca del Confine per affrontare l'isolamento

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina