1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 

Nazzareno Guarnieri presenta la campagna di comunicazione "Tre Erre" promossa dalla Fondazione Romanì della quale è presidente. Vi aderisce anche la Casa della carità che organizzerà iniziative ed eventi sul territorio milanese. La campagna è patrocinata da Unar e Anci.

 
 

Contenuto della pagina

 

“Rispetto per te stesso, rispetto per gli altri e responsabilità per le tue azioni”

28 novembre 2012

La Fondazione Romanì presenta oggi a Roma la campagna di comunicazione “Tre Erre” contro il pregiudizio e per l'inclusione sociale dei giovani rom. Aderisce anche la Casa della carità che, il 14 dicembre, illustrerà le iniziative pensate per la città di Milano

“Rispetto per te stesso, rispetto per gli altri e responsabilità per le tue azioni”. È su questi tre concetti che poggia la campagna di comunicazione “Tre Erre”, pensata per andare contro il pregiudizio e dare ai minori rom che vivono in Italia la possibilità di fare conquiste e scoperte.

L'iniziativa è stata realizzata dalla Fondazione Romanì (come ben spiegato dal presidente Nazzareno Guarnieri nel video sopra la notizia). La fondazione presenterà oggi la campagna a Roma a livello nazionale, mentre il 14 dicembre la Casa della carità farà lo stesso a Milano, a livello locale.

La nostra fondazione è, infatti, una delle realtà che ha aderito alla campagna insieme al Centro Italiano Formazione e Aggiornamento in Psicologia e Pedagogia, Nova Onlus e FOCUS Casa dei Diritti Sociali.

“Il messaggio che lancia la campagna “Tre Erre” - spiega il nostro presidente don Virginio Colmegna – è per noi centrale perché accompagna il lavoro concreto che da anni come fondazione portiamo avanti “nel mezzo”, nelle periferie e nei campi della nostra città. É un tassello che si aggiunge al nostro impegno sociale e culturale che, ogni giorno, mira a costruire condizioni di giustizia sempre più ampie e diffuse”.  

La campagna, che proseguirà per tutto il 2013 con i patrocini di Unar e Anci, si articola in tre fasi, ciascuna caratterizzata da un tema, da alcuni strumenti di comunicazione, tra cui degli spot video e dei manifesti pubblicitari e da incontri ed eventi a livello locale e nazionale. La fase iniziale si concentrerà sul pregiudizio, come ben racconta il primo dei tre video realizzati.

Primo dei tre spot prodotti dalla Fondazione Romanì Italia a supporto della Campagna d'informazione sociale denominata TRE ERRE (3R)

Notizie CULTURA

  1. 21/11/19 | Il 21 novembre il seminario "Parole perdute da ritrovare"

    Alla Camera del Lavoro di Milano, una giornata promossa dal nostro Centro Studi SOUQ

     
  2. 12/11/19 | Manovra, da Ero Straniero una proposta per la regolarizzazione degli stranieri irregolari

    Dai promotori della campagna per una nuova norma sull'immigrazione, un contributo molto concreto alla legge di bilancio

     
  3. 12/11/19 | Società di Lettura, la forza del libro contro i pregiudizi

    Bookcity 2019 il racconto del viaggio fatto dai nostri minori, dai giovani detenuti di San Vittore e dagli studenti del Volta, sulle pagine del romanzo "La misura di tutto"

     
  4. 29/10/19 | Annuario SOUQ 2019: “Istituzioni e conflitti”

    Il volume raccoglie gli articoli editi dal Centro Studi SOUQ della Casa della carità, pubblicato da Il Saggiatore

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina