1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Bilancio sociale 2010

"Vogliamo raccontare la nostra storia di ospitalità, la forza dei sentimenti solidali che hanno una sapienza che può generare coesione e fiducia. Per noi è sempre più impegnativo il percorso di Casa della carità, luogo dove la paura viene resa convivialità, dove si racconta, si osserva, si pensa anche, ci si ascolta, si sta insieme.

E' questo il bilancio sociale che va raccontato, reso sentimento diffuso, avvolto anche dalla riflessione e dal silenzio che sa vedere oltre, sprigionare fantasia, accogliere il limite. Lo stare tra la gente per rendere il bilancio non solo un rendiconto doveroso, un importante strumento nella realizzazione di un'impresa sociale, ma per iscriverlo nel tessuto di relazioni vere di questa città".

don Virginio Colmegna
Lettera agli stakeholder
Bilancio sociale 2010


Ogni anno la Casa della carità compila un bilancio delle sue numerose e differenti attività. Nel 2010, abbiamo partecipato alla 56a edizione dell'Oscar di bilancio, organizzata da Ferpi-Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, e abbiamo vinto il premio nella categoria organizzazioni non erogative non profit.

Questa è la motivazione: «Il documento si distingue per chiarezza, leggibilità  e qualità  della comunicazione. In particolare, la rendicontazione esprime con efficacia l'identità  dell'organizzazione e l'originalità  della sua mission. Merita una segnalazione particolare la capacità  di dare conto, anche attraverso indicatori misurabili, dell'impatto generato sia sul beneficiario diretto sia sulla comunità  nel suo complesso».

Nella foto sopra, la presentazione del Bilancio sociale 2010 con Salvatore Bragantini, don Massimo Mapelli, don Virginio Colmegna, Cristina Tajani e Silvia Landra

 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina