1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Aprite i porti per Sea Watch e Sea Eye, sono in gioco le vite di 49 esseri umani

Per la Casa della carità è inaccettabile lasciare in balia delle onde le persone salvate dalle due ONG, alle quali da 13 giorni non viene concesso un porto sicuro

3 gennaio 2019

È inaccettabile, oltre che contrario a ogni diritto internazionale, che degli esseri umani, tra cui alcuni bambini molto piccoli, siano da giorni lasciati in balia delle onde, a rischio della loro salute e incolumità, vittime della spregiudicatezza e dell'indifferenza di diversi stati europei, che avrebbero invece il dovere di salvaguardare quelle vite in pericolo. 

Come Casa della carità chiediamo che si mettano in campo tutte le soluzioni istituzionali e diplomatiche possibili, affinché alle navi Sea Watch e Sea Eye venga concesso l'approdo in un porto sicuro.

Sono in gioco le vite di 49 persone: non numeri, ma uomini, donne e bambini, con i loro volti e le loro storie. Persone vulnerabili in cerca di rifugio, che vengono trattate alla stregua di scafisti o pericolosi criminali.

Di fronte a tanta indifferenza non possiamo non ribadire una frase, che abbiamo fatto nostra da tempo, e che in queste ore vuole anche essere un segnale di solidarietà verso i migranti bloccati in mare e a chi li ha tratti in salvo: Prima le persone, sempre.


[Immagine tratta dalla pagina Facebook di Sea Watch]

 
 

Notizie PERSONE

  1. 01/07/20 | Coronavirus, riaperti i servizi diurni della Casa

    Tornati gradualmente a operare lo sportello legale, lo sportello per la residenza anagrafica e il guardaroba. Il centro d’ascolto è temporaneamente trasferito in piazza Costantino. 

     
  2. 26/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Iole Romano, responsabile dell'area "Cura della Casa" e della comunità SoStare

     
  3. 24/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Fiorenzo De Molli, responsabile del Settore Accoglienza della Casa

     
  4. 22/06/20 | Vivere il presente, immaginando il futuro

    Un'intervista con Gaia Jacchetti, medico della Casa della carità

     
leggi tutte le notizie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina