1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Anniversario 2019, “La carità è fraternità”

Il discorso del nostro presidente don Virginio Colmegna, in occasione del 17° anniversario della Casa della carità

“La speranza dei poveri non sarà mai delusa” (Sal. 9,19)

Le parole del Salmo manifestano una incredibile attualità. Esprimono una verità profonda che la fede riesce a imprimere soprattutto nel cuore dei più poveri: restituire la speranza perduta dinanzi alle ingiustizie, sofferenze e precarietà della vita. Sono le prime parole del messaggio di Papa Francesco per la III giornata mondiale dei poveri e sono per me parole che ho meditato rileggendo il cammino di questi anni di Casa della carità. 

Bisogna avvertire l’urgenza di rimotivarci in vista del cammino che ci attende di fronte ad un mondo che ci consegna dei cambiamenti impetuosi, crisi drammatiche che devono essere ascoltate e portate nel cuore, negli sguardi di ciascuno di noi, partendo proprio dal vissuto di Casa della carità, esperienza in cui non possiamo smettere di ascoltare, di rendere corpo e sentimento il grido, la vita dei poveri che chiedono, bussano, ci lasciano, consapevoli o no, la responsabilità di rendere parola accolta anche il loro silenzio, la loro sofferenza, i loro sprazzi di serenità e di domanda di aiuto.

Mi sento debitore di questo dono che il cammino di questi anni ha lasciato: confesso di avere un po’ di commozione anche perché ho sempre sentito quanto mai vicino e presente sia il cardinal Martini con la sua testimonianza sapiente e profetica. 

Sì, Casa della carità è una fondazione da lui desiderata e consegnata al cammino della Chiesa Ambrosiana, al cammino di questa città metropolitana; per questo non è, o non può essere, una tra le tante imprese sociali o un’opera caritativa, ma una testimonianza del dialogo tra credenti e pensanti,  un po’ (o almeno io la sento così) il proseguo di quello che lui chiamava “la cattedra dei non credenti”. Ora qui in cattedra ci devono stare i poveri, i fragili, i vulnerabili ma anche la nostra debolezza e fragilità. Ecco perché è giusto rivedere le linee profetiche che ci ha lasciato, ammaestrati dalla Parola e da quel richiamo alla gratuità come fondamento del nostro vivere Casa della carità. 

Milano, 25 novembre 2019
Don Virginio Colmegna
presidente Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani"

 

Notizie MILANO

  1. 13/12/19 | I SuperCori di Arsene Duevi alla Casa della carità

    Venerdì 13 dicembre ore 20.45. Prenotazione obbligatoria

     
  2. 13/12/19 | Il no all'odio deve ora innescare un processo di cambiamento

    Ad alcuni giorni dalla manifestazione di Milano a sostegno di Liliana Segre, una riflessione della Casa della carità

     
  3. 10/12/19 | All'Associazione Laudato Si' l'Ambrogino d'Oro

    Anche la Casa è accanto a loro, per contrastare ogni giorno la "cultura dello scarto"

     
  4. 09/12/19 | La Milano della carità ricorda Carlo Maria Martini 

    Lunedì 9 dicembre alle 18 in Casa della carità, tavola rotonda e presentazione del libro "Il mio Martini segreto"

     
leggi tutte le notizie

 
 
 

Il presidente della fondazione

Iniziative di spiritualità

La nostra newsletter

 
Torna ad inizio pagina