1. Vai al contenuto della pagina
  2. Vai al Menu Principale
Casa della Carità
dona ora
 
 
 

Contenuto della pagina

 

Abitare la Pasqua

Una riflessione del nostro presidente don Virginio Colmegna con la quale la fondazione augura a tutti una buona Pasqua

L'urgenza della profezia e della testimonianza. É tempo di tornare a sentirla anche nella nostra società, soprattutto in questo periodo pasquale in cui il nuovo Pontefice, papa Francesco, ci sta insegnando come i grandi cambiamenti nascano dai piccoli passi. A fare la differenza sono dunque i gesti concreti e la coerenza personale e non la conflittualità esasperata e lo scontro fine a se stesso. Questi atteggiamenti si dimenticano che inseguire il bene comune significa avere uno sguardo che va oltre il bene dei singoli individui e creare benessere grazie a dei legami sociali autentici.

Per questo, in un momento come quello attuale, dobbiamo renderci conto che stiamo attraversando una crisi culturale e, azzardo un termine religioso che in questo contesto uso in modo paradossalmente “laico”, anche spirituale. Il richiamo alla coerenza non può diventare autoreferenzialità che provoca solamente uno stallo generalizzato.

Il nostro Paese, per fortuna, è ricco di persone che ogni giorno si spendono, con la loro vita e i loro ideali, in maniera gratuita. È un patrimonio che la nostra società civile possiede senza dubbio e in questi giorni di Resurrezione e speranza, ci aiuta a intravvedere spiragli di luce anche dove sembra esserci solo disperazione. Tutto ciò non basta: sempre più però si avverte il bisogno di una “spiritualità” che si faccia anche carità politica. Freddi tecnici e politici esasperati da soli non possono bastare, chiusi come sono all'interno dei loro schemi. Servono intelligenza, sapienza politica ed economica, carità, generosità e altruismo. Solo così possiamo pensare di seminare per raccogliere nel futuro.

Ormai da tempo siamo in crisi, politica ed economica. Per questo voglio ricordare in questi giorni, da credente, il messaggio della Pasqua di Resurrezione, il significato della tomba vuota di Cristo, il valore della pietra tolta dall'ingresso del sepolcro. Lo stupore che hanno provato le donne che, raccontano i Vangeli, sono andate la mattina di Pasqua a far visita alla salma di Gesù è una sollecitazione che tocca tutti.

È un messaggio di speranza, come ha sottolineato più volte papa Francesco, ma è anche un invito a far emergere la grande sete di spiritualità e di gratuita. È un sentimento presente in tante persone che forse faticano ad affermarsi agli occhi dell'opinione pubblica, ma che hanno biografie fatte di coerenza, intelligenza, impegno per il bene comune e, soprattutto, di una grande felicità interiore. Sono molti gli uomini e le donne, i giovani e gli anziani, che si impegnano nelle periferie esistenziali della nostra società. Ora tocca a loro far sentire la loro voce. È urgente e la santa Pasqua può dare le motivazioni giuste per sprigionare tutta la fantasia della carità della quale abbiamo disperato bisogno.

[nella foto sopra, il corocifisso di San Damiano, di fronte al quale San Francesco ricevette la chiamata dal Signore. Una sua riproduzione è stata esposta nella cappella della Casa della carità nei giorni del triduo pasquale]

Notizie SPIRITUALITÀ

  1. 20/05/20 | In attesa di Pentecoste

    Per nove giorni, dal 20 al 31 maggio, torna il diario di don Virginio

     
  2. 15/03/20 | Don Virginio: vorrei comunicare con voi

    Ogni giorno, dal 13 marzo al 4 maggio 2020, don Virginio ha tenuto un diario, per riflettere su questo tempo segnato dalla pandemia

     
  3. 28/02/20 | Riflessioni quaresimali

    Il messaggio di don Colmegna per la Quaresima, un "tempo di deserto e di cammino, per riscoprire il senso più profondo del nostro essere discepoli di Gesù"

     
  4. 22/02/20 | Alla Casa della carità due sabati teologici

    Per approfondire il rapporto tra carità ed evangelizzazione da un punto di vista teologico, accompagnati da due docenti della Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale

     
leggi tutte le omelie

 
 

Il presidente della fondazione

Vuoi fare una donazione?

Iniziative di spiritualità

 
Torna ad inizio pagina